In tema di collegamenti video i produttori cominciano a sviluppare soluzioni basate su IP che offrono i vantaggi di un collegamento wireless. Scopriamo la soluzione proposta da Panasonic per display e proiettori professionali.

Volume: SIAV_04_12 – Pagine: da 122 a 123

Sebbene i collegamenti video tradizionali, tramite cavi, rappresentino ancora oggi la soluzione largamente più utilizzata, la possibilità di effettuare una trasmissione video tramite soluzioni wireless di diverso tipo resta un argomento di elevato interesse.
In mancanza di standard però, il mercato ha spinto i diversi costruttori di tecnologie a studiare soluzioni proprietarie.
In quest’ottica, Panasonic ha realizzato per i propri prodotti video professionali, una serie di opzioni di collegamento wireless molto versatili.
La lista dei dispositivi, videoproiettori e display, compatibili è disponibile sul sito www.panasonic.net nelle apposite sezioni.


Dentro o fuori la rete

Il trasferimento di un segnale video, senza bisogno di alcun collegamento fisico, risulta fondamentalmente un concetto di base molto semplice.
A tal proposito, Panasonic offre diverse soluzioni installative: alcune sfruttano la rete IP e i suoi protocolli, con software proprietari, altre prevedono il collegamento ‘punto a punto’ tra il display (o proiettore) e la sorgente video, sia essa un PC, piuttosto che un dispositivo iOS oppure, addirittura, l’utilizzo di chiavette USB Plug & Play.
Vediamole in dettaglio.


Soluzione 1 – Tutti nella rete

Il collegamento wireless permette, tra le altre, una trasmissione multipla, consentendo di visualizzare fino a sedici PC contemporaneamente su di un unico schermo

La prima possibilità prevede di sfruttare la propria infrastruttura di rete. Ciò significa che il proiettore dovrà essere collegato come un qualsiasi dispositivo di rete tramite collegamenti wired, utilizzando la presa Lan, o Wi-Fi e, all’interno della stessa rete, dovrà essere inserito anche il PC utilizzato come sorgente.
Una volta garantita la comunicazione tra PC e proiettore, grazie alla configurazione dell’applicazione Panasonic Wireless Manager ME 6.0, disponibile sia per Windows che per Mac, sarà possibile vedere in modalità live il desktop del proprio PC su uno o più proiettori collegati in rete.
Pro: questa soluzione consente di sfruttare al massimo le funzionalità di un rete aziendale.
Contro: è necessario che il PC utilizzato abbia i diritti di amministratore, per l’installazione del software e per gestire il Firewall del PC che deve consentire al software il collegamento alla rete. Questo non è sempre possibile in aziende dove vi siano policy di sicurezza restrittive sui PC collegati alla rete.


Soluzione 2 – Collegamento punto a punto

In questo caso il proiettore e il PC non usufruiscono della rete aziendale, ma si collegano direttamente tramite una rete ‘ad hoc’.
Anche in questa circostanza è comunque indispensabile l’utilizzo del software Panasonic per individuare e collegare i dispositivi disponibili per la visualizzazione del desktop del computer.
Pro: non richiede l’inserimento del PC all’interno della rete aziendale e riduce, quindi, le problematiche legate alle policy di sicurezza aziendale.
Contro: richiede la configurazione corretta della scheda di rete del PC per consentire il collegamento ad hoc per far dialogare il PC e il proiettore.


Soluzione 3 – ET-UW100, la chiavetta USB

La chiavetta USB Panasonic ET-UW100 permette il collegamento e l’invio immediato delle immagini dal computer al proiettore, senza richiedere alcuna installazione software o configurazione della scheda di rete del computer stesso

La soluzione con la chiavetta USB Panasonic ET-UW100 risulta certamente la più semplice e immediata per il collegamento di un PC o di un Mac ad un proiettore o display Panasonic compatibile.
La ET-UW100 è un accessorio che, semplicemente inserito nella porta USB di un PC o Mac, permette il collegamento e l’invio immediato delle immagini dal computer al proiettore, senza richiedere alcuna installazione software o configurazione della scheda di rete del computer stesso.
Un vantaggio importante in termini di semplicità d’uso, che rende il collegamento video Wi-Fi disponibile anche per eventuali ospiti.
Una volta inserita la chiavetta il software consentirà di scegliere il proiettore a cui inviare le immagini, selezionandolo dalla lista dei dispositivi video disponibili nel raggio di azione della chiavetta.
In questo caso è indispensabile che i proiettori o i display siano dotati di funzionalità Wi-Fi, presente in alcuni modelli; in alternativa, è necessario dotare i display o gli altri modelli di proiettori compatibili del modulo Wi-Fi Panasonic ET-WM200.
Pro: soluzione semplice e immediata che risolve i problemi d’installazione di software e di policy di sicurezza.
Contro: non consente di inviare le presentazioni su rete IP a sedi aziendali distaccate ma solo in locale.


Soluzione 4 – L’App per i dispositivi iOS

Tramite l’App ‘Panasonic Wireless Projector’, i dispositivi mobili su piattaforma iOS possono interagire con i display

Non poteva mancare una soluzione dedicata a dispositivi mobili su piattaforma iOS quali iPad, iPhone, iPod.
Il software Panasonic Wireless Projector, scaricabile gratuitamente da App Store nella sua ultima versione è in grado di trasferire al proiettore o al display contenuti quali presentazioni in Power Point o Keynote, file JPG e PDF, siti web visualizzati sul dispositivo.
A questi si aggiunge una funzione di lavagna interattiva che consente di scrivere direttamente sul device visualizzando le note in modalità live sul proiettore collegato.
Pro: semplice, veloce e perfetto per un utilizzo ‘smart’ dei dispositivi video tramite dispositivi mobili sempre più diffusi.
Contro: si tratta della soluzione più semplice e completa, con l’unica limitazione del fatto che l’applicazione è in questo momento disponibile solo per piattaforma iOS.


Il multiview è incluso

Una funzionalità molto interessante, disponibile con tutte le applicazioni Panasonic, è la possibilità di collegare allo stesso proiettore più computer, o display, visualizzandoli contemporaneamente.
In pratica è possibile fare in modo che tutti i partecipanti ad una riunione, in configurazione da 4 o 16 utenti, siano contemporaneamente collegati al proiettore, visualizzando in tempo reale le informazioni presenti sul desktop del proprio PC. Per passare alla visualizzazione a schermo intero del PC di uno dei partecipanti sarà sufficiente premere un tasto del telecomando senza dover attaccare o staccare cavi di alcun tipo.