Un versatile diffusore per esterni, di elevate prestazioni, resistente a qualsiasi elemento atmosferico. É stato progettato per l’esterno: perfetto quindi per i porti e i litorali marittimi, per piscine e giardini.

Volume: SIAV_02_13 – Pagine: da 166 a 167

L’AM-1, acronimo di Architectural Monitor come tutti i prodotti di B&W possiede un design elegante e lineare. È una scelta di elevata qualità sia per ambienti esterni che in spazi pubblici interni. Questo modello associa sperimentate tecnologie a nuove soluzioni come il posizionamento invertito degli altoparlanti per un’ottimale dispersione del suono quando viene posizionato in alto su una parete. Un innovativo disegno del radiatore passivo posteriore, inoltre, massimizza le prestazioni alle basse frequenze pur garantendo una perfetta impermeabilità e resistenza agli agenti atmosferici.


La particolare acustica degli spazi esterni

Il suono dei diffusori progettati per l’impiego in esterno, generalmente, è meno condizionato dall’ambiente circostante: gli spazi tendono ad essere più grandi, più aperti e meno simili ad una stanza comunemente intesa. I risultati dei test in esterno condotti dai laboratori di B&W sono stati molto positivi rispetto a questo particolare aspetto: il suono si è dimostrato superiore alle aspettative, soprattutto alle basse frequenze. L’AM-1 è adatto anche per l’uso in interni e quindi lo sviluppo del progetto ha dovuto tenere in considerazione i cambiamenti delle condizioni acustiche quando il diffusore viene utilizzato in ambienti tradizionali, in particolar modo per quanto concerne la gamma bassa. Quindi, l’obiettivo complessivo è stato quello di raggiungere un perfetto equilibrio, per garantire risultati ottimali nelle varie applicazioni.


I materiali dedicati

Con la sua griglia antiruggine in alluminio e il mobile ultra rigido, l’AM-1 è il diffusore più resistente prodotto da B&W. Ogni esemplare, durante la fase di collaudo deve superare una serie di rigorose verifiche che spaziano dall’esposizione accelerata ai raggi UV ai test all’interno di un camera a nebbia salina
La staffa da parete in alluminio pressofuso consente la possibilità di orientare il diffusore lungo un arco complessivo di 220 gradi, 110° a destra e 110° a sinistra

In generale i diffusori per esterno non richiedono particolari tecnologie rispetto ai normali sistemi domestici. Tuttavia c’è bisogno di materiali e vernici resistenti ai raggi UV. Ovviamente poi tutte le parti del diffusore che possono risultare esposte alle intemperie devono essere resistenti all’acqua e alla corrosione. Da qui, ad esempio, l’uso dell’alluminio per la griglia. Il mobile deve essere completamente impermeabile, ma deve anche poter sopportare una lieve dilatazione a lungo termine. Ciò perché i diffusori montati in esterno sono soggetti a variazioni di temperatura molto più ampie e ciò comporta una maggior espansione o contrazione dell’aria al loro interno. Per questo motivo l’AM-1 è dotato di un radiatore passivo ausiliario ABR per la gamma bassa che offre la maggior parte dei vantaggi di un sistema reflex convenzionale pur soddisfacendo altre esigenze di progettazione.


Tweeter posto sotto al woofer/midrange

L’AM-1 è stato progettato anche per essere facile da installare. La sua esile ed elegante staffa da parete in alluminio pressofuso è dotata di un ingegnoso sistema di fissaggio ad innesto che comprende i collegamenti elettrici e garantisce un minimo ingombro a parete oltre alla possibilità di orientarlo lungo un arco di 220 gradi
Per l’AM-1 è stata adottata una soluzione ingegnosa per risolvere il problema di come generare bassi potenti mantenendo una totale impermeabilità. Il condotto Flowport, spesso presente nei modelli B&W tradizionali, è stato sostituito da un radiatore passivo ausiliario ABR, un vero e proprio woofer supplementare pilotato dal movimento di quello principale. Oltre a mantenere il mobile perfettamente sigillato, l’ABR assicura una risposta sui bassi davvero notevole per un diffusore di questo tipo

Quando utilizzati all’aperto, i diffusori tendono ad essere montati sopra la testa dell’ascoltatore, per cui è stato deciso di inclinare di circa 10 gradi verso il basso l’asse ottimale d’ascolto dell’AM-1, vale a dire il punto in cui i trasduttori risultano esattamente in fase. E ottenere questo risultato è stato più facile posizionando il tweeter sotto al woofer/midrange. Il progetto del mobile dell’AM-1, che integra il woofer passivo ABR, è piuttosto insolito. Ogni aspetto dell’AM-1 è stato ottimizzato per la miglior resa possibile sui bassi. L’ABR ha permesso di avvicinare le prestazioni di un sistema con condotto reflex pur mantenendo i vantaggi di un progetto in cassa chiusa.


Semplice da installare

AM-1: le caratteristiche

L’AM-1 è stato accuratamente progettato anche per essere facile da installare. La sua esile ed elegante staffa da parete in alluminio pressofuso è dotata di un ingegnoso sistema di fissaggio ad innesto che comprende i collegamenti elettrici e garantisce un minimo ingombro a parete oltre alla possibilità di orientarlo lungo un arco di 220 gradi. Il cavo non collega direttamente i diffusori ma viene terminato sulla staffa da parete. Lo speciale aggancio che sorregge l’AM-1 alla staffa integra anche la meccanica dedicata al collegamento elettrico del segnale. Una vite Torx assicura al diffusore di rimanere agganciato alla staffa, in posizione orizzontale o verticale, anche in caso di urti involontari.