Il sistema di Centrali di Terra Electronics, dedicato ad alberghi, hotel, villaggi turistici, ecc., consente la distribuzione contemporanea, analogica e digitale, dello stesso canale per gestire, nel modo più conveniente, la sostituzione del parco di televisori analogici.

Volume: SITV_01_12 – Pagine: da 132 a 133

Terra Electronics, importata in Italia da Auriga, è riconosciuta come produttore leader dell’Europa dell’est. La sua attività, iniziata negli anni ’80, viene del tutto svolta nel quartier generale di Kaunas in Lituania, dove si realizza l’intera produzione e dove sono presenti i laboratori di ricerca e sviluppo.
Le avanzate linee di produzione sono dotate di impianti pick and place per l’assemblaggio dei componenti SMD e sistemi di saldatura a onda, necessari per mantenere la costanza delle caratteristiche con alti volumi di produzione. La qualità delle prestazioni e l’affidabilità sono obiettivi quotidiani per Terra Electronics, elementi riconosciuti dal mercato di riferimento. Il catalogo è composto da prodotti elettronici per soluzioni di impiantistica televisiva, terrestre e satellitare, di tipo residenziale, professionale e broadcasting.


MMH3000: soluzione flessibile e graduale

Nei grandi impianti installati presso le comunità, come alberghi, hotel, villaggi turistici, case di riposo e ospedali ricorre una problematica, molto sentita in questa fase di congiuntura economica sfavorevole: con il passaggio al digitale è indispensabile adeguare l’impianto evitando, però, la sostituzione dell’intero parco di televisori analogici. Spesso, si sceglie la soluzione a conversione, del tipo QPSK/PAL oppure COFDM/PAL. Queste soluzioni vengono scelte per continuare ad utilizzare lo stesso parco dei televisori installati, che sono analogici. Però, presentano un punto di debolezza: quando viene l’ora di sostituirli, ad esempio perché non è più conveniente ripararli, non si possono utilizzare modelli con tuner digitale perché altrimenti bisogna sostituire i transmodulatori, in pratica l’intera centrale.
La soluzione proposta da Terra Electronics con la centrale MMH3000 offre un vantaggio: inizialmente viene configurata con moduli QPSK/PAL o COFDM/PAL, per distribuire i segnali digitali in formato analogico ma, nel tempo, può essere aggiornata con modulatori COFDM oppure IP, aggiungendo semplicemente un modulo specifico, evitando quindi di sostituire l’intera centrale. Una soluzione che consente la distribuzione contemporanea dello stesso programma, sia in formato digitale che analogico e, quindi, la possibilità di sostituire nel tempo il parco dei televisori analogici senza vincolo alcuno. Una soluzione che garantisce l’investimento iniziale e ne consente l’evoluzione tecnologica a costi accessibili.

La particolarità dei moduli transmodulatori della centrale MMH3000 è il connettore rosso TS, Terra Stream, visibile in ogni moduli in alto a sinistra. Aggiungendo solo un modulatore COFDM e prelevando il segnale da ogni connettore rosso, si può aggiungere alla centrale anche il segnale digitale di ciascun trans modulatore

Come si configura

Un particolare dello stabilimento di Terra Electronics

Ogni modulo transmodulatore presente nella centrale MMH3000 è dotato di un connettore di color rosso denominato TS, ossia Terra Stream. E’ questo il punto di forza. Si tratta di un terminale che rende disponibile, anche in formato digitale, lo stream dell’intero MUX o TP sintonizzato, convertito in Pal dal modulo stesso. La configurazione iniziale della centrale prevede la conversione, dei transponder QPSK oppure dei multiplex COFDM, in formato analogico Pal. Ma in un secondo tempo, aggiungendo un modulatore COFDM modello TRX 360, è possibile convertire in COFDM fino a 6 programmi della stessa centrale che continuano, però, ad essere disponibili anche in formato analogico. La centrale MMH3000 prevede anche l’esclusivo sistema modulare Master/Slave con moduli specifici (slave) che prelevano tramite Terra Stream il contenuto del mux sintonizzato da un altro modulo per generare un programma analogico dello stesso mux diverso dal primo modulo (es. Rai1–Rai2-Rai 3). Questa soluzione rappresenta un grosso vantaggio economico per le centrali a conversione COFDM-PAL poiché consente di risparmiare il costo di alcuni moduli sintonizzatori. Il cablaggio della centrale è pulito e ordinato, progettato per lavorare H24. Rappresenta anche un bel biglietto da visita per l’installatore: l’ordine è indice di affidabilità e professionalità e valorizza la qualità del servizio offerto.


I moduli disponibili

Lo schema descrive come viene configurata la centrale MMH3000, completa di 4 transmodulatori QPSK/PAL e di un modulatore COFDM. Le connessioni evidenziate in rosso, sono riferite al cablaggio del modulatore digitale

La centrale MMH3000 è disponibile in due versioni, predisposte per ospitare 6 oppure 8 moduli. Riguardo ai moduli disponibili, l’elenco è completo. Ad esempio, abbiamo i transmodulatori QPSK/PAL e COFDM/PAL (anche con modulatore vestigiale e slot CI), QPSK-8PSK/COFDM, COFDM/COFDM, Transcoder MPEG2-H.264/MPEG2 e ASI, modulatori AV/PAL e AV/COFDM 83 canali AV) per arrivare ai modulatori digitali che prelevano il segnale TS da un transmodulatore analogico e lo convertono in COFDM oppure IP. Con questa varietà è possibile comporre qualunque configurazione d’impianto, per la ricezione dei canali free oppure codificati come, ad esempio, Mediaset Premium oppure TivùSat. A questo proposito Auriga rende disponibili anche le Cam professionali specifiche per i servizi criptati ed è fornitore certificato per le soluzioni Mediaset Premium Hotel e Tivùsat sia analogiche che digitali.


L’impianto DTT

Nel catalogo Terra Electronics, distribuito da Auriga, è presente una gamma di prodotti per l’impianto DTT. Vi sono i centralini da palo a 2 e 3 ingressi, amplificatori di banda a ingresso singolo, amplificatori a larga banda con il canale 36 in BV, amplificatori multi banda a 4 ingressi. Per tutti, sono disponibili modelli a bassa, media e alta potenza. Oltre ai moduli per centrali a filtro di canale programmabile, ad alta selettività. Su tutti i modelli spicca la bassissima figura di rumore, requisito di qualità essenziale nel trattamento dei segnali digitali terrestri.


La fibra ottica

Terra Electronics produce anche i trasmettitori e ricevitori ottici, serie RMH3000, ideati per le grandi distribuzioni Tv in fibra ottica. La gamma è molto ampia, con potenze di trasmissione differenti e lunghezza d’onda a 1310nm o 1550nm. e ricevitori con potenze di uscita da 80dBuV a 118dBuV in molteplici varianti. I trasmettitori ottici sono dotati di regolazione del segnale RF in ingresso (AGC, attenuazione 0÷15dB a passi di 0,5dB) e supportano la trasmissione fino a 42 Mux DTT senza alcuna perdita di qualità del segnale originale.