Una scheda grafica a 9 uscite, dedicata a configurazioni multi-monitor da 9 display, per digital signage e control room. Ciascuna uscita supporta una risoluzione massima di 1920×1200 pixel, in totale 5760×3200 pixel (3×3) oppure 12.240×768 (9×1).

La gamma di schede grafiche Matrox serie C si completa con il nuovo modello C900 PCI Express x16, dedicato a configurazioni multi-monitor composte da 9 display. È la prima scheda grafica a 9 uscite disponibile sul mercato, specifica per videowall 3×3 e si affianca ai due modelli già disponibili, C420 e C680, che dispongono di 4 e 6 uscite. La scheda C900 è a singolo slot, ogni uscita supporta una risoluzione fino a 1920×1200. 

Le configurazioni possibili sono 3×3 oppure 9×1, in modalità desktop esteso: un’unica superficie di grandi dimensioni formata da tutti gli schermi collegati, adeguata per applicazioni di segnaletica digitale, presentation e videowall. 

Inoltre, è possibile combinare due schede C900 per comporre videowall 6×3, 3×6 oppure 9×2, gestiti da un unico sistema. La funzione di framelock da scheda a scheda garantisce la sincronizzazione di tutti gli schermi per ridurre l’effetto tearing. 
Le soluzioni sono varie e diversificate: dalle applicazioni aziendali a quelle industriali, dall’AV PRO alla segnaletica digitale, dalla sicurezza alle sale di controllo, solo per citarne alcune. 
Fra gli evidenti punti di forza del produttore canadese, il quartier 
generale di Matrox si trova a Dorval nel Quebec, la grande affidabilità e la qualità supportata da processi avanzati di progettazione e produzione; aspetti sottolineati dalla garanzia triennale. Il ciclo di vita dei prodotti è particolarmente esteso, a protezione dell’investimento. Infine, il competente e sollecito supporto post-vendita formato da un team di tecnici di elevata professionalità, per aiutare i clienti a risolvere rapidamente eventuali problematiche.


Videowall per digital signage

Con la disponibilità di monitor narrow bezel dotati di cornice sempre più ridotta, ormai siamo arrivati a valori inferiori al millimetro, i videowall acquisiscono sempre più interesse, seguendo il trend di crescita del digital signage. Per questi motivi Matrox ha sviluppato la nuova C900, una scheda single-slot capace di gestire videowall 3×3 oppure 9×1, per offrire agli integratori uno strumento capace di gestire configurazioni più complesse, mantenendo le possibilità di abbinamento e di personalizzazione tipiche di questa serie. La configurazione 3×3 (e con due schede si arriva anche al formato 6×3) rappresenta una soluzione dalle dimensioni ambiziose, adeguata per contesti dove è necessario apparire con immagini di grande impatto emotivo. 

Anche il formato 9×1 (che raddoppiando può diventare 9×2, sviluppando una risoluzione complessiva di 12.240×1.536) appartiene a un modo innovativo di interpretare soluzioni di digital signage ‘taylor made’, per le quali il system integrator saprà sviluppare un adeguato valore aggiunto. Infine, viene garantita la possibilità di regolare facilmente e intuitivamente sia la compensazione delle cornici attraverso il bezel management quando si lavora con monitor, sia il numero di pixel sovrapposti con l’edge overlap quando si collegano video proiettori, per creare in ogni condizione un’immagine continua e unitaria su tre, sei o nove display.


Videowall per Control Room

La nuova scheda C900, come la sorella minore C680, offre agli integratori uno strumento in più per configurare le sale di controllo, dove Matrox è il riferimento di mercato. Infatti, la possibilità di abbinare questa scheda grafica alla serie Matrox Mura IPX consente di realizzare configurazioni per aggiungere funzionalità di acquisizione e codifica/decodifica IP 4K.


Connettori d’uscita

Le nove uscite della scheda grafica C900 sono disponibili con connettori Mini HDMI; con opportuni adattatori, disponibili separatamente da terze parti, è comunque possibile utilizzare anche i connettori DVI. Viene garantito il supporto all’HDCP, la protezione che evita la copia digitale dei contenuti protetti dai diritti d’autore. Inoltre, è possibile gestire audio multi-streaming a 3 flussi. La scheda C900 presenta un fattore di forma ad altezza completa e di lunghezza 3/4 e misura 22,91×11,12 cm. La memoria on board è da 4 GB GDDR 5: un valore che assicura una riproduzione video fluida e prestazioni grafiche di alto livello. La C900 non richiede alimentazione esterna: è sufficiente quella fornita dal bus PCIe x16 perché il suo consumo è =75 W.


PowerDesk per Windows

Questo software, sviluppato da Matrox, consente di configurare e gestire facilmente le installazioni con schermi multipli: offre ai professionisti una serie completa di strumenti per implementare e controllare una vasta gamma di combinazioni, tra cui desktop estesi o indipendenti, modalità clonazione, rotazione, gestione delle cornici e sovrapposizione dei bordi. Inoltre, le funzioni avanzate di gestione del desktop Matrox permettono agli utenti di stabilire dove e come visualizzare le finestre dei programmi sul desktop, oltre che risolvere problematiche riferite all’EDID. La C900 non supporta la modalità indipendente e la rotazione di schermi singoli ma solo a gruppi di 3 monitor.


Le schede C420 e C680

La Serie C comprende, oltre al modello C900, le schede grafiche C420 e 680. La prima è una scheda video a 4 uscite (mini DisplayPort con meccanismo di bloccaggio) a basso profilo PCIe x16. Particolarmente affidabile grazie alla dissipazione passiva del calore (non comprende ventole), sia per i sistemi con fattore di forma piccolo che per i sistemi ad altezza completa. La risoluzione massima supportata è pari a 4 x 2560×1600 pixel, 60 Hz. 
La C680, invece, è una scheda grafica a 6 uscite (sempre mini DisplayPort con meccanismo di bloccaggio) ad altezza completa PCIe x16. In questo caso la risoluzione massima sale a 6x 4096×2160 pixel, 30 Hz oppure 3 x 4096×2160 pixel, 60 Hz. Viene supportato anche l’audio multi-streaming tramite DisplayPort fino a 6 flussi (4 flussi con il modello C420), ed è presente la ventola di raffreddamento.