Le soluzioni Fracarro per la distribuzione IF-IF comprendono oggi anche la nuova centrale SCD2-32IF, in grado di distribuire 32 transponder in un solo cavo coassiale.

Volume: SITV_03_16 – Pagine: da 98 a 99

SCD2-32IF è una centrale compatta IF-IF con tecnologia SCD2 (dCSS), dotata di 4 ingressi satellite e 2 uscite, per convertire fino a 32 transponder DVB-S/S2 (larghezza di banda selezionabile 20÷60MHz). 
Ideale per realizzare grandi impianti, così come per ristrutturare sistemi di piccole e medie dimensioni, la nuova centrale SCD2-32IF si caratterizza per l’estrema compattezza: in soli 20 cm, infatti, è in grado di gestire gli stessi segnali di una centrale di tipo modulare IF-IF a 32 filtri.


Controllo in ingresso e massima flessibilità in uscita


Un esempio dedicato alla configurazione mista SCD2 (dCSS) e IF-IF.

La centrale è dotata di Controllo Automatico del Guadagno (CAG) per mantenere un adeguato livello di uscita (86 dBµV) anche quando il livello di ingresso dei diversi transponder varia (da 55 a 85 dBµV). 
La gestione dei segnali in uscita è molto flessibile perché è possibile utilizzare i 32 transponder generati in modalità Fixed (IF-IF) o Dynamic, pilotandoli dai comandi DiSEqC del decoder SCR o SCD2 (dCSS); il prodotto può quindi distribuire in IF-IF 28 transponder di Sky e TivùSat e contemporaneamente portare nelle altre 4 frequenze il segnale a 2 decoder PWR MySky HD.


Funzionalità


La grafica descrive il principio di funzionamento della centrale SCD2-32IF: dai quattro ingressi è possibile selezionare le frequenze IF da combinare nella distribuzione monocavo.

Non essendo necessario il passaggio di tensione dalla presa al prodotto, la centrale SCD2-32IF, a differenza degli impianti realizzati con multiswitch, rende possibile distribuire anche il segnale SAT senza necessità di effettuare un cablaggio dedicato. 
Fornita con alimentatore di serie, sufficiente per garantirne il perfetto funzionamento, la centrale SCD2-32IF è dotata di doppia porta di alimentazione, da utilizzare quando sia utile offrire maggior robustezza all’impianto.


Facilità di gestione

In fase di progettazione una particolare attenzione è stata dedicata alla semplicità d’installazione e di programmazione: la centrale SCD2-32IF è dotata di software per la configurazione da PC; attraverso la porta USB, questo software consente di definire le frequenze d’ingresso, quelle d’uscita e tutti gli altri parametri della centrale, come il livello e il tilt. Inoltre, è possibile fornire una pendenza al segnale generato (fino a 8 dB) per compensare la perdita dei cavi nella distribuzione. La presenza di LED di monitoraggio rende molto comoda la verifica di alcuni parametri, come il funzionamento, la corretta accensione del prodotto, la connessione alla porta USB e la presenza di tele-alimentazione o di un eventuale corto-circuito in ingresso.