Il nuovo proiettore laser di Epson ad alta luminosità è dedicato al mercato rental e a installazioni fisse di grande importanza. In configurazione stacking, 2 proiettori so- vrapposti, è in grado di offrire oltre 50mila lumen. Il rapporto di contrasto nativo, grazie al ‘compensation plate’ aggiunto all’engine ottico, raggiunge un rapporto di contrasto di 3500:1, un valore ai vertici del mercato.


La luminosità di questo nuovo modello Epson, pari a 30mila lumen ISO 21118, rappresenta, senza dubbio, la prestazione più evidente. Ci sono però numerosi altri punti di forza, citiamo soltanto il rapporto di contrasto elevato a 3.500:1 e importanti software per automatizzare le calibrazioni, che fanno di questo prodotto un videoproiettore innovativo e flessibile, dedicato al mercato rental & staging (mapping, eventi live, fiere) e a installazioni fisse importanti (auditori, corporate, musei, teatri). 

Prima di iniziare la descrizione del prodotto facciamo chiarezza sui riferimenti normativi che indicano come misurare la luminosità di un videoproiettore. 

Per questo modello Epson dichiara 30mila lumen, misurati secondo la norma ISO IEC 21118, aggiornata proprio quest’anno. Ci sono poi altre metodologie per misurare la luminosità dei proiettori come ISO lumen (il nome è simile ma la sostanza è diversa), ANSI (riferimento americano) e Center Lumen che, più semplicemente si limita a misurare la luminosità al centro dello schermo, ben superiore al valore medio. 

In particolare, ISO lumen esprime una luminosità misurata su 9 punti, utilizzando i migliori 9 proiettori che per ciascun punto di misurazione esprimo il dato più elevato. 

Infine, ci sono proiettori che dichiarano una luminosità misurata in overburst; ne deriva un dato alterato (molto verso l’alto) non significativo in fase di progettazione anche perché un proiettore laser in overburst dopo un breve periodo di funzionamento ha una riduzione sensibile (per sempre) della luminosta di targa


La nuova serie Epson EB-L30000U, dotata di un nuovo frame, molto robusto ed economico, utile anche per la configurazione stacking


Il più leggero e compatto della categoria fra i proiettori 3LCD

Il proiettore Epson EB-L30000U, che nella line-up dei proiettori Epson ad alta luminosità prende il posto del modello da 25mila lumen, è il più leggero e compatto della sua categoria: peso inferiore ai 70 kg e dimensioni di solo 790x299x710 mm.

Il telaio, pensato per un utilizzo tipico del mercato rental, è completamente in acciaio, strutturato per resistere alle torsioni tipiche del posizionamento sospeso tramite i golfari oppure in configurazione stacking, e alle sollecitazioni delle installazioni a noleggio.

La riduzione delle dimensioni rispetto al modello da 25mila lumen è dovuta soprattutto al nuovo engine ottico, completamente riprogettato. Una nuova generazione di laser array dotati di una nuova lente (tecnologia Dual MLA, Micro Lens Array) ha consentito di aumentare la luminosità fino al valore di 30.000 lumen ISO 21118. La nuova lente, composta da due gruppi di piccole lenti, posizionata proprio di fronte all’array di diodi laser evita che parte della luce generata venga dispersa (riflessa in direzione opposta rispetto al percorso della luce, come accadeva nel modello da 25mila lumen).


La tecnologia Compensation plate consente di elevare il rapporto di contrasto al valore di 3.500:1

Il rapporto di contrasto nativo sale a 3.500:1, compatibilità 4K e HDR

Un’altra evoluzione tecnologica importante, che consente a questo proiettore 3LCD di fare un salto di qualità è la compensation plate, una superficie fisica posta davanti ai tre pannelli LCD che incrementa considerevolmente il rapporto di contrasto nativo di questo proiettore, ora pari a 3.500:1. Il risultato che ne deriva in termini di qualità è una scala di grigi più precisa e ampia e una riproduzione dei colori stabile, perché la deriva è stata azzerata. Un esempio grafico sul funzionamento della ‘compensation plate’ è riportato in questa pagina, in alto a destra. 

Altra novità dell’EB-L30000U è la compatibilità con i segnali video HDR, codificati nei due formati utilizzati dal mercato; in particolare, il formato PQ, sviluppato da Dolby e utilizzato nei contenuti streaming di tipo cinematografico e HLG, sviluppato da NHK e BBC, utilizzato nel broadcasting live. Inoltre, è compatibile con i segnali video 4K in ingresso, che può visualizzare attraverso la tecnologia 4K Enhancement, capace di creare due frame FHD per generare un’immagine UHD.


Epson EB-L30000U, dettagli tecnici

Numerosi i particolari tipici di una macchina destinata a usi intensivi 

Il target d’elezione, lo abbiamo già accennato sono i service alle prese con le attività di noleggio. Per questo motivo, oltre che per la luminosità e il calore generati questo proiettore, il nuovo EB-L3000U ha il percorso ottico sigillato a triplo strato, un sistema di raffreddamento sovradimensionato comprensivo di filtro elettrostatico, per garantire un’elevata efficienza; tutti questi elementi  consentono di ridurre o evitare gli interventi sulla pulizia dei pannelli. 

Altro aspetto importante, la composizione degli array di diodi laser: ci sono ben 20 banchi di array laser dotati di 5 alimentatori, un alimentatore per ogni 4 banchi.  

Ad esempio, possibilità remota, se un banco smettesse di funzionare la luminosità complessiva diminuirebbe a 28.500 lumen (soltanto del 5%).

Altri due particolari: il copri-ottica è provvisto di viti (per evitare di perderlo) e il connettore a 220 Vca è ora dotato di aggancio per evitare che si stacchi accidentalmente. La silenziosità mantiene valori di rilievo: 49 dB in modalità ‘normal’ e 41 dB in ‘quiet’.


Epson ELPLX03: disponibile la nuova ottica ultra short throw a collo di cigno 

Questo nuovo proiettore condivide il parco ottiche dell’EB-L25000U, parco ottiche che recentemente (presentato a ISE 2020) si è arricchito anche del modello ultra short throw ELPLX03, con rapporto di tiro 0,35:1, offset pari a zero e lens shift motorizzato: ±5% (H)e +50% (V). L’ELPLX03 consente di proiettare immagini da 100 pollici a una distanza di soli 41 cm ed è disponibile nei colori bianco e nero per armonizzarsi con il case del proiettore. Il proiettore può memorizzare fino a 10 diversi setting per effettuare una rapida regolazione dell’ottica installata. Vengono memorizzati, con una precisione di 0,5 pixel, la posizione di shift, zoom, focus e distorsione. Il cambio dell’ottica è rapido e non richiede attrezzi dedicati.


Il modello Epson EB-L30002U disponibile con case bianco

Epson EB-L30000U – Il case del proiettore completamente in acciaio, per resistere a sollecitazioni dovute ad un uso intenso

> Soddisfatti del 25mila lumen, epson sempre al nostro fianco 
FABIO PECIS, AIRONE SERVICE, BOLGARE (BG) – aironeservice.
«L’Azienda è stata fondata nel 2001, il prossimo anno festeggeremo vent’anni. Siamo nati come service, con il noleggio Audio, Video e Luci per il mondo musicale, in seguito abbiamo allargato il campo d’azione a congressi, convegni, fiere ed eventi in genere.
Con Epson lavoriamo da una decina d’anni circa, quando Epson è entrata stabilmente nel mercato professionale. Il rapporto è ottimo, ci siamo sempre trovati bene, al punto che siamo diventati monomarca sui proiettori.  A magazzino abbiamo disponibili tutte le serie fino al 25mila, con il parco ottiche in dotazione, compreso un numero importante di ottiche UST, a collo di cigno (ELPLX ndr); lavoriamo molto con il museale e in quel contesto quell’ottica è fondamentale. Abbiamo già acquistato numerosi proiettori Epson da 25mila lumen, sono molto affidabili e li utilizziamo per fare videomapping. Certamente ripeteremo l’esperienza anche con il nuovo modello da 30mila lumen. Ci tengo a sottolineare che Epson è sempre presente in prima linea: ci ha sempre supportato nelle attività di assistenza tecnica, nei progetti particolari e sullo sviluppo di nuovi progetti; noi siamo molto soddisfatti del rapporto. Altri due aspetti che ritengo importanti sono il marcato miglioramento negli ultimi anni dello standard 3LCD, i colori sono più luminosi di altre tecnologie e la qualità elevata dei software in dotazione ai proiettori, che sono gratuiti. Abbiamo anche fatto prove per verificare quanto fosse efficace il pixel shifting: con sorgenti 4K e a occhio nudo si vede chiaramente che l’immagine diventa più nitida». 

Fabio Pecis, Amministratore unico, Airone Service


Migliorato il software per la calibrazione geometrica, stacking compreso 

La calibrazione geometrica è più precisa perché la griglia con la quale viene suddivisa l’immagine passa da 17×17 a 33×33 punti; inoltre, è possibile suddividere lo spazio verticale in proporzioni diverse rispetto a quello orizzontale (griglia di rettangoli anziché quadrati) per calibrare la proiezione a superfici ondulate/curve, come succede nei migliori software di mapping. Da sottolineare che i software di Epson sono tutti gratuiti.

Altre due cose importanti:

– lo shutter meccanico (non presente sul 25mila lumen), è disponibile anche ad azionamento manuale;

-Il funzionamento del proiettore viene garantito (aspetto importante durante gli eventi live) anche quando la tensione di alimentazione viene scende fino a 100 Vca, per qualsiasi malfunzionamento creato dalla rete di distribuzione elettrica; in questo caso la luminosità diminuisce del 50%.



Configurazione stacking: oltre 50mila lumen 

Grazie alle telecamere integrate è possibile configurare in staking due proiettori per ottenere una luminosità superiore a 50mila lumen; il software di auto-calibrazione è integrato nel proiettore. Questa possibilità è di grande utilità per i rental che possono  gestire le scorte di magazzino in maniera più razionale.

 Infine, è data la possibilità all’integratore di avere il download automatico nel proprio PC di nuove release di firmware per avere sempre l’ultima versione disponibile. 

> Già ordinati una decina di pezzi, software ancora più performante
ALEX VINCIGUERRA, AMG International, Roma – amginternational.it
«L’esperienza di AMG International è iniziata negli anni ‘60, la nostra forza è la passione e l’entusiasmo dell’intero staff. Oggi AMG è diventata un’azienda full-service, riferimento nazionale nel mondo cinematografico, televisivo, eventi live, ecc. Abbiamo 3 sedi a Roma e Milano, con 30mila mq di magazzino: ai nostri clienti offriamo anche studi di registrazione, elementi di scenografia e una falegnameria interna, oltre ai prodotti Audio, Video, Luci e i gruppi elettrogeni. Il rapporto con Epson è ottimo, l’assistenza e il supporto sono sempre stati impeccabili: per questo abbiamo in programma di acquistare una decina di nuovi EB-L30000U; abbiamo assistito ad una demo e l’incremento del rapporto di contrasto a 3.500:1 di questo nuovo modello si percepisce chiaramente. Siamo stati fra i primi a credere nel 25mila lumen, ne abbiamo acquistati 10 a integrazione del nostro parco macchine Epson composto anche da 12 e 15mila lumen. I proiettori da 25mila lumen li abbiamo utilizzati in numerose occasioni: video mapping, proiezioni sull’acqua, sfilate di moda, eventi televisivi e concerti; sono proiettori affidabili con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Un’altra bella notizia è che il software del 30mila lumen, che permette di fare molte più cose, sarà possibile installarlo anche sui 25mila. Ci siamo trovati bene anche con la calibrazione delle immagini, facile e rapida. Con Epson siamo molto affiatati, al telefono rispondono al secondo squillo, sono sempre presenti, operativi, e dinamici nel risolvere le problematiche».

Alex Vinciguerra, General Manager, AMG International


Link utili

epson.it