Auriga presenta tre nuovi modulatori HD per la composizione di un mux DTT, di cui uno HDMI passante, compatibile con i segnali UltraHD-4K. Il modello top di gamma offre un’elevata qualità video, grazie al bit-rate da 18 Mbps, e la compatibilità con i segnali audio Dolby Digital. 


Il modulatore AV ha sempre svolto una funzione importante nella configurazione di un impianto di ricezione televisiva: trasformare un segnale AV in un canale televisivo. 

Con la migrazione al digitale il modulatore AV si è evoluto tecnologicamente e oggi sul mercato si trovano principalmente tre tipologie diverse: 

SD MPEG-2, ingresso AV. Genera un canale DVB-T in SD ricevibile su ogni TV o decoder DVB-T, ormai quasi introvabili sul mercato.

HD/SD, ingresso HDMI e/o AV. Genera  un canale DVB-T in SD o HD in funzione della sorgente collegata; il segnale in uscita, per entrambe le risoluzioni, è sempre MPEG-4 (codec AVC o H.264), ricevibile su ogni TV o decoder DVB-T compatibili con canali HD (per esempio, i canali dal 501 al 507 terrestri);

HD, ingresso HDMI. Genera un canale DVB-T HD. Anche in questo caso il segnale in uscita è sempre MPEG-4 (codec AVC o H.264), ricevibile su ogni TV o decoder DVB-T compatibili con canali HD (per esempio, i canali dal 501 al 507 terrestri).



Due nuovi modelli: ingresso passante 4K e compatibilità Dolby

DiProgress, brand di Auriga, ha presentato i nuovi modulatori AV (nella scheda della pagina accanto trovate le caratteristiche) che offrono due importanti punti di forza: il loop thruogh HDMI sui segnali 4K e la compatibilità con i segnali audio Dolby Digital. Ecco quali sono i loro punti di forza:

Modulatore DiProgress DP8604KD. È il modulatore più performante della nuova gamma. Genera un canale DTT Full HD (VHF o UHF), offre un ingresso HDMI passante 4K, la compatibilità Dolby Digital e un encoder a 18 Mbps, per garantire una qualità AV davvero elevata. Grazie allo scaler integrato, è possibile collegare all’ingresso HDMI una sorgente 4K nativa e, contemporaneamente, distribuire un segnale Full HD modulato su un canale RF, miscelato con gli altri canali RF dell’impianto d’antenna, compatibile con i TV Full HD. L’uscita passante HDMI 4K consente di collegare alla risoluzione nativa il televisore principale 4K. Il nome del Canale RF è preconfigurato così come la Rete e la Numerazione LCN. È possibile personalizzare i parametri DVB-T e collegare questo modulatore in cascata con altri presenti nello stesso impianto. Il livello di uscita del segnale è pari a 95 dBµV (30 dB di regolazione).


Modulatore DiProgress DP8604KD: bit-rate video da 18 Mbps e compatibilità Dolby Digital

Modulatore DiProgress DP860DD. Questo modulatore accetta in ingresso (HDMI In) un segnale Full HD, genera un canale RF equivalente ad un bit-rate di 18 Mbps, di qualità pari a quella del segnale Super HD di Sky. L’uscita HDMI passante viene utilizzata per collegare il televisore principale. È compatibile con il formato Dolby, come il modello 4K. Gli altri parametri RF sono gli stessi del modello DP8604KD.


Modulatore DiProgress DP860HD

Modulatore DiProgress DP860HD. Offre le stesse prestazioni del DP860DD, a parte l’audio, che non gestisce nei formati Dolby, e il bit-rate massimo inferiore, pari a 12 Mbps. È indicato in impianti che richiedono una qualità Full HD standard, inferiore a quella che si ottiene con bit-rate a 18 Mbps. I parametri RF e DVB sono gli stessi del modello DP860DD.


L’immagine in alto mostra le caratteristiche del canale RF generato dal modulatore e sintonizzato da un TV. L’audio del canale è Dolby Digital, come la sorgente originale. L’immagine in basso mostra il menu di SKYQ dove selezionare l’audio in uscita su HDMI. Se si lascia la selezione ‘Dolby Digital’ e non si usa un modulatore compatibile, il canale RF generato non avrà l’audio (o solo rumore) quando il programma verrà trasmesso in Dolby.

auriga.it