Un servizio che abbraccia quattro aree di competenza nell’ambito dell’ingegneria delle costruzioni: Impianti Tecnologici, Energetica, Sicurezza nei cantieri, Edilizia. Il Consorzio mette a disposizione degli associati un pool di esperti dediti alla consulenza, progettazione, direzione e realizzazione dell’opera.

Volume: SIAV_02_12 – Pagine: da 78 a 81

La struttura aziendale di C.T.A. – Consorzio Tecnolgie Avanzate durante il periodo di maturazione nell’ambito dell’impiantistica tecnologica e di quella energetica, ha sviluppato una importante funzione a favore di consorziati e non, in grado di offrire, oggi, un servizio di gestione e informazione attinente agli ambiti specifici di competenza. Ce ne parla il suo presidente, Massimiliano Fedrigo: «L’evoluzione e la praticità degli strumenti informatici permette oggi, con un semplice “clic”, di inviare a più soggetti contemporaneamente ogni tipo di informazione. Se la fonte poi, come nel nostro caso, è composta da tecnici professionisti addetti, chi beneficia di questa consulenza ha la possibilità di incrementare le proprie attività lavorative; non solo, permette a tutti di poter essere informati su eventuali cambi normativi e/o evoluzioni legislative che possono aprire spiragli lavorativi e quindi dare spazio a nuove opportunità di business. Da qui l’idea di dare un servizio nuovo al mercato».


Servizi Tecnici Dedicati

«Far parte di un Consorzio come C.T.A. deve costituire un valore aggiunto per chi ne sposa la filosofia – ci dice Massimiliano Fedrigo. Per questa ragione abbiamo deciso di affrontare nuove sfide e mettere a disposizione di tutti la competenza dei nostri esperti. In poche parole C.T.A., in un futuro non troppo lontano, è indirizzata a fornire il servizio ‘chiavi in mano’ rivolto sia al cliente pubblico che a quello privato, racchiudendo in un unico pacchetto dalla progettazione alla realizzazione in opera».

L’ingresso della sede C.T.A.
Il Presidente del Consorzio, Massimiliano Fedrigo, in occasione di un convegno C.T.A.

Ingegneria delle costruzioni

Grazie alle collaborazioni che C.T.A. ha stretto con importanti partner commerciali, i soci del Consorzio oggi sono in grado di realizzare impianti di diverso tipo: – TV sat e digitale terrestre – Sat bidirezionale – Wireless – Reti dati – Videosorveglianza e videoconferenza – Energia da fonti rinnovabili

«Sull’onda dei nuovi mercati che stiamo esplorando di recente – ci confida il presidente di C.T.A. – oggi il Consorzio abbraccia in modo deciso l’ambito dell’ingegneria delle costruzioni in generale, toccando da vicino nello specifico quattro macro categorie di competenza: gli impianti tecnologici, che vanno dall’audio video alle telecomunicazioni, dalla video sorveglianza all’anticendio, ecc.; l’energetica, che si occupa dell’analisi dell’energia, passando dalle fonti di energia alternativa; la sicurezza nei cantieri, con un’attenta valutazione dei rischi aziendali e un accurato servizio di consulenza e formazione secondo i più recenti decreti leggi; infine, l’edilizia, dalla consulenza alla progettazione, che spazi dall’ambito civile a quello industriale».


Si evolve il mercato, cambiano le normative

«Oggi il tempo è diventato un bene prezioso – afferma con decisione Massimiliano Fedrigo – e a differenza del passato l’evoluzione segue dei ritmi talmente alti, a volte difficili da sostenere. Allo stesso tempo, di pari passo con l’innovazione, viaggiano le leggi e le normative con il loro corredo fatto di continui aggiornamenti. Ebbene, C.T.A. Servizi Tecnici, fra le varie attività, offrirà anche questo tipo di opportunità; raccogliere e distribuire, cioè, nei vari campi e settori di competenza, le informazioni necessarie a color i quali risulta difficile dedicarsi alla lettura e agli aggiornamenti emanati ogni giorno dal Normatore o dal Legislatore,a causa del sempre minore tempo a propria disposizione».


La messa a norma di tutti gli impianti

Massimiliano Fedrigo, attorniato da un gruppo di installatori interessati, presenta il sistema di accumulo e gestione dell’energia

Ce lo espone lo stesso Presidente del Consorzio: «Il decreto D.L. n° 216 del 29/12/2011, art. 15, comma 7 e successivi, rappresenta, a mio avviso, una grande opportunità per gli operatori del settore – sostiene Fedrigo». Il decreto al quale fa riferimento Massimiliano Fedrigo, parla di ‘Un piano biennale di adeguamento di tutte le strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto’ e interessa l’ambito dell’adeguamento alla normativa vigente in materia di prevenzione incendi.

«Per l’ammissione al piano di adeguamento – continua il presidente – queste strutture dovranno essere in possesso, alla data di presentazione dell’istanza, di una Asseverazione sia delle misure integrative di gestione della sicurezza, sia dei seguenti requisiti di sicurezza che prevedono la messa a norma di tutti gli impianti:

– Elettrici ed elettronici
– Impianti di rivelazione fumi
– Impianti di allarme-videosorveglianza-automazione

Non solo, ogni struttura dovrà essere dotata della presenza di idonei estintori di incendio, e di segnaletica conforme al D.Lgs. 81/2008 installata alla regola dell’arte a servizio di vie di esodo, formazione, ecc. In questa circostanza, tra gli altri, C.T.A. Servizi Tecnici mette a disposizione un tecnico abilitato in grado di rilasciare l’asseverazione necessaria. Attualmente, sono poche le strutture ricettive in regola con tutti gli adempimenti richiesti, quindi avvalendosi del supporto e delle competenze messe a disposizione da C.T.A. Servizi Tecnici è possibile sfruttare l’enorme opportunità lavorativa».


Una nuova equipe di imprese

«Oggi i nostri tecnici incaricati sono in grado di effettuare il contatto con le varie strutture, analizzarle, preventivarne gli interventi e, infine, smistare ai vari appartenenti del Consorzio e a tutti coloro che collaboreranno, le specifiche categorie di lavori. Così facendo, sarà possibile creare una equipe di Imprese e Artigiani specializzati che, coadiuvati da Tecnici esperti, potranno coprire la vastissima mole di lavoro che, ai sensi dell’ art. 1, comma 2 del decreto del Ministro dell’Interno del 16 marzo 2012, deve essere eseguita e asseverata entro il 31ottobre 2012 (salvo ulteriori proroghe). Tutte le strutture, pertanto, che risulteranno non a norma, o non avranno presentato apposita istanza di asseverazione, saranno bloccate o tutt’al più (nei casi meno gravi) ridimensionate in termini di posti letto».


Ulteriori attività indotte

«Per la loro complessità e soprattutto per la natura del servizio che offrono – conclude Massimiliano Fedrigo – l’avvicinamento alle strutture turistico alberghiere permetterà ai nostri tecnici di integrare, ad un servizio obbligatorio (obbligo di Legge), anche un servizio di consulenza a discrezione; non solo, consentirà di offrire soluzioni impiantistiche legate ai servizi, soluzioni innovative per la diffusione audio, oltre al miglioramento energetico del sistema edificio-impianto, andando così a creare eventuali innovazioni anche dal punto di vista energetico. Questo permetterà di ottimizzandone i consumi a mezzo di impianti a tecnologia avanzata, come il sistema a pompa di calore eliotermico, che comporteranno modifiche e ampliamenti, dimensionamenti precisi e puntuali dell’impiantistica tecnologica. Da non dimenticare tra l’altro che, ad oggi, e fino al 31giugno del prossimo anno, risulta essere attiva la possibilità di mettere in detrazione fiscale (36-50-55%) gli interventi previsti per il miglioramento energetico o la semplice ristrutturazione, piuttosto che l’ampliamento oppure il miglioramento sismico».


Comuni a rischio sismico

«C’è un ultimo aspetto che vorrei sottolineare, viste le ultime calamità naturali che hanno colpito le popolazioni dell’Emilia Romagna – ci dice il presidente del Consorzio. Tutti i comuni che sono stati inseriti nell’elenco ‘comuni a rischio sismico’ e oggetti di danneggiamenti dell’attività sismica potranno attingere a fondi per la ricostruzione o sistemazione degli edifici e degli impianti, a seguito di presentazione di apposite domante da presentare agli Enti preposti; un servizio, anche questo, che C.T.A. Servizi Tecnici potrà garantire».


C.T.A. all’All Digital Forum

Il generatore Turbomill esposto presso lo stand C.T.A.

Anche quest’anno, il Consorzio ha partecipazione alla terza edizione della manifestazione dedicata alle tecnologie digitali. A tal proposito, ecco le considerazioni del Presidente, Massimiliano Fedrigo: «Fortunatamente la nostra presenza ha suscitato molta curiosità, le soluzioni presentate hanno attirato l’attenzione di molti installatori e non solo. Attraverso vari spunti e nuovi contatti, stiamo iniziando a lavorare su progetti interessanti e di prospettiva, con delle integrazioni tra soluzioni, da una parte consolidate come il Tooway, dall’altra innovative come il microeolico TurboMill e l’autosufficenza energetica con sistemi di accumulo. Al Forum di Vicenza abbiamo tenuto un convegno durante il quale abbiamo presentato i progetti che metteremo in moto nel futuro prossimo, grazie al supporto di professionisti disponibili ad intraprendere con noi un percorso di crescita, di innovazione e diversificazione, necessario e strategico per il posizionamento sul mercato futuro delle nostre aziende e del nostro Consorzio. Non solo, in fiera abbiamo presentato una soluzione molto innovativa per la diffusione audio, che rappresenta il preludio ad una partnership strategica con una azienda disposta a darci tutto il supporto necessario per fornire ai nostri collaboratori i servizi di progettazione e consulenza, oltre alla fornitura di materiali di qualità e fama internazionale, per il mercato audio/video che C.T.A. ha intenzione di presidiare sempre più, confermando tra l’altro l’affiliazione all’organizzazione internazionale CEDIA».


Le macro categorie di competenza dei servizi tecnici C.T.A.

IMPIANTI TECNOLOGICI
Elettrici-Elettronici-Audio/Video-Telecomunicazioni, Sorveglianza, Antincendio

ENERGETICA
Analisi Energetiche, ottimizzazione dei Processi Industriali, Fonti di Energia Alternativa, Termotecnica, Idronica–Aeraulica nel Condizionamento, etc..

SICUREZZA NEI CANTIERI
Valutazione Rischi Aziendali, PSC, POS, Consulenza e Formazione secondo il DLgs. 81/’08 Testo Unico per la Sicurezza

EDILIZIA
Progettazione, Direzione, Consulenza in ambito Civile, Residenziale, del Terziario, dei Servizi, e dell’Industriale, etc..


C.T.A. espone Turbomill

C.T.A Consorzio Tecnologie Avanzate ha attuato da tempo una politica di diversificazione e, in questa ottica di espansione,oggi, opera anche nel settore dell’energia da fonti rinnovabili. In occasione dell’ultima uscita fieristica, infatti, tenutasi lo scorso giugno a Vicenza, la società ha esposto le proprie soluzioni utili alla produzione, all’accumulo e alla gestione dell’energia dando vita, di fatto, ad un ulteriore ampliamento dei propri settori di competenza. Nel corso della manifestazione, ha destato molta curiosità tra gli installatori il generatore micro-eolico Turbomill, con inverter di rete incorporato, composto da tre turbine ad asse verticale, di circa un metro di altezza. Il prodotto, la cui potenza complessiva è pari a circa 500 Watt, si installa, si collega alla rete e può generare energia anche a velocità di vento molto bassa. «Fa parte di un sistema che mira alla completa indipendenza energetica – ci confida Massimiliano Fedrigo. Nel caso specifico, molti installatori sono rimasti attratti da questo prodotto, Turbomill, una soluzione economica, silenziosa, e a basso impatto visivo e ambientale. È facile da installare, occorre semplicemente fissarlo e collegarlo ad una presa di corrente di casa, pertanto rappresenta una soluzione versatile, utile sia per i centri urbani che per i luoghi isolati».

C.T.A. Consorzio Tecnologie Avanzate
Via Giacomo Matteotti, 17
40057 Granarolo dell’Emilia (BO)
Tel. e Fax 051 76.33.87
www.c-t-a.org – cta@c-t-a.org