La giuntatrice a fusione sta diventando uno strumento sempre più necessario per la professione dell’installatore, sia per la ricezione dei segnali televisivi che per le reti Lan realizzate in fibra ottica.

Volume: SITV_02_17 – Pagine: da 108 a 109

L’evoluzione tecnologica e le economie di scala rendono disponibili strumenti fino a pochi anni fa inarrivabili per molti installatori. 
Le giuntatrici a fusione per fibra ottica è un esempio: se fino a pochi anni fa erano piuttosto costose, alla portata di installatori che realizzavano grandi impianti in fibra (soprattutto nelle telecomunicazioni dove la giunzione a caldo è d’obbligo) il loro prezzo oggi è diminuito. Così, un installatore attento al futuro della propria professione deve iniziare a valutare seriamente l’acquisto. 
Il modello proposto da TCK-Lan realizza giunzioni particolarmente precise perché allinea automaticamente le estremità della fibra ottica su tre assi (core e cladding), oltre a garantire la modalità manuale. La semplicità di utilizzo, come si vede dalla sequenza fotografica riportata nella pagina a fianco, è notevole. Serve fare soltanto un po’ di pratica perché la procedura viene indicata, passo-passo dallo schermo LCD da 4,3 “e i passaggi critici vengono realizzati automaticamente dallo strumento.


Dimensioni portatili