Questa centralina utilizza la tecnologia digitale per distribuire fino a 32 transponder da 36 MHz nella banda 950÷2.150 MHz. Grazie ai quattro ingressi può selezionare i transponder anche da quattro feed diversi.

Volume: SITV_02_17 – Pagine: da 92 a 93

Il centralino SAT 32 è stato ideato per distribuire in un condominio o in qualsiasi altro contesto di hospitality il segnale satellitare utilizzando la 1ª IF Sat, con un cablaggio moncavo. È un prodotto affidabile, accreditato di 5 anni di garanzia, progettato e costruito interamente in Italia da LEM Elettronica, basato su filtri digitali, che rende obsoleti tutti i sistemi di conversione IF/IF analogici. Fra le caratteristiche che lo distinguono: 
– il MER dei segnali all’ingresso che corrisponde perfettamente ai segnali di uscita (grazie alla tecnologia digitale non è presente alcun degrado); 
– la selettività sul canale adiacente è molto elevata, circa 50 dB; 
– le dimensioni compatte, pari a 117 x 210 x 38 mm.


Multi-feed ready


L’esempio mostra una configurazione a triplo feed, quindi la ricezione dei programmi sat provenienti da tre posizioni orbitali diverse. Il centralino SAT 32 può gestire fino a quattro posizioni orbitali. Si possono utilizzare a scelta LNB Quad, Quattro e Wide Band.


Questo schema è dedicato all’impiego di LNB wideband. In questo caso viene descritta una soluzione dual feed realizzata con due LNB wideband, per un totale di quattro cavi coassiali utilizzati.

Il SAT 32 offre quattro ingressi indipendenti ai quali si possono collegare LNB di ogni genere: Quattro, Quad, Universali e Wideband. Questa caratteristica la dice lunga sulla flessibilità d’impiego: infatti, ogni ingresso può selezionare i transponder che il cliente ha scelto da distribuire nell’impianto, rendendo possibile la realizzazione di impianti mono e multi feed (da uno a quattro feed). La società multirazziale è un dato di fatto: questo fenomeno genera la richiesta di programmi provenienti da più posizioni orbitali, un diritto riconosciuto dalla legge. 



Fino a 32 transponder


Una configurazione d’impianto tipica per la distribuzione di un feed satellitare, ad esempio Hot Bird a 13° Est per i programmi di Sky. L’LNB, di tipo QUAD (o QUATTRO), si collega ai quattro ingressi del centralino SAT 32. Il segnale delle antenne terrestri opportunamente amplificato dalla centrale AT40SAW si collega all’ingresso dedicato.

L’elettronica a bordo del SAT 32 esegue la conversione e il filtraggio digitale di un massimo di 32 transponder DVB S/S2 da 36 MHz (ad esempio, Astra) o 30 transponder da 40 MHz (Eutelsat Hot Bird). Il numero massimo di transponder è limitato dalla banda di 1ª IF Sat, larga 1.200 MHz. È comunque possibile distribuire un numero più elevato di transponder purché la loro larghezza di banda sia proporzionalmente inferiore. Un altro considerevole vantaggio è dato dall’amplificatore IF Sat integrato da 125 dBµV che rende più rapido il lavoro all’installatore e più economico all’utente finale, evitando di aggiungere amplificatori esterni per completare l’installazione in edifici di media dimensione, che rappresentano la maggioranza nel mercato italiano. 


La programmazione

Il SAT-32 viene fornito già programmato. A differenza di un LNB digitale, però, il SAT-32 integra il programmatore: ciò evita di collegarne uno esterno, con tutti i vantaggi che derivano per una più rapida operatività. Basta collegare un PC alla presa USB per effettuare la programmazione di transponder e/o ingressi. Il software di gestione è disponibile per Windows e Android. Attraverso la porta USB sono possibili eventuali aggiornamenti, come l’aggiunta di un transponder a risoluzione UltraHD.