Un proiettore DLP single-chip che abbatte il TCO grazie al corpo illuminante a laser blu, con 20mila ore di autonomia. É il più compatto della sua categoria. Ottica wide con rapporto di proiezione 1,24 ÷ 2,1:1.

Volume: SIAV_02_16 – Pagine: da 116 a 116

La gamma dei proiettori laser di NEC si espande con un modello da 5mila lumen, un valore entry level per il costruttore giapponese. Si tratta di un prodotto sviluppato per applicazioni di Digital Signage e per diversi altri ambienti come auditorium, sale riunione, aule universitarie, ambienti museali, ecc. Il vantaggio di non dover più sostenere costi di sostituzione della lampada a incandescenza lo rende particolarmente conveniente dove l’impiego quotidiano è esteso a numerose ore di funzionamento.


Image express utility

È possibile proiettare un’immagine o un video presenti nella memoria interna del proiettore, in una chiavetta USB collegata oppure in una cartella comune di rete al quale il proiettore si è collegato. 
Quando più dispositivi (fino a 50 unità) sono collegati in rete con il proiettore è possibile visualizzare i contenuti residenti in ognuno dei dispositivi; questa funzione è compatibile con i sistemi operativi Windows, OS X, Android e iOS e permette la visualizzazione fino a 16 immagini in contemporanea, suddividendo lo schermo in parti uguali. 
Inoltre, è possibile visualizzare i contenuti dei dispositivi collegati in wireless al proiettore, quando sono compatibili Miracast.


Il proiettore P502H è compatibile HDBaseT, uno standard che semplifica con un solo cavo Cat il collegamento dei segnali AVC.

Installazione integrata

Può essere installato in posizione verticale, oltre alla classica orizzontale, e ad una qualsiasi angolazione entro un campo verticale di 360°. 
È compatibile con HDBaseT, quindi può essere collegato con un cavo Cat che veicola sia i segnali AV che quelli di controllo. Sono anche presenti due HDMI (IN e OUT) con HDCP, ingresso PC e monitor OUT, oltre al video composito.