Due transmodulatori, di cui uno doppio, per convertire i transponder Sat in altrettanti mux DTT. Disponibile la versione con slot common interface e Cam Pro Nagravision. Sono adatti alla distribuzione su canali adiacenti.

Volume: SITV_01_12 – Pagine: da 186 a 186


Offel presenta una gamma di transmodulatori necessari per la conversione dei programmi satellitari con modulazione 8PSK/QPSK in programmi DTT modulati in COFDM. I moduli disponibili sono due: S/D-2 (Articolo 16-725) e S/D-COM (Articolo 16-730), il primo per la gestione dei programmi in chiaro e il secondo, dotato di slot per modulo Common Interface, adatto a programmi codificati come, ad esempio, Tivùsat.
Sono stati progettati per distribuire in impianti di grandi dimensioni, dedicati a hotel, alberghi, villaggi turistici, ospedali e case di riposo, i programmi satellitari (pay e free) così da essere ricevuti con i televisori o decoder DVB-T.


Le prestazioni

La ricezione dei transponder satellitari è compatibile con la modulazione 8PSK e quindi con la ricezione dei programmi in alta definizione. La gestione dei programmi è flessibile: è possibile scegliere quali convertire in COFDM e modificare il codice LCN. La memoria non volatile presente nei transmodulatori consente il mantenimento dei dati programmati in caso di black-out. Gli ingressi Sat e le uscite RF sono autodemiscelanti. Questi transmodulatori sono dotati di sistema di fissaggio su barra DIN. Sono disponibili alimentatori per singolo modulo (S/D-A, articolo 16-722) oppure per gruppi di moduli fino ad un massimo di sei (S/D-A6, Articolo 16-720).
Il modulatore, in banda vestigiale, è in grado di distribuire i programmi scelti su canali adiacenti. La programmazione dei parametri di ingresso e uscita avviene tramite PC con software di programmazione fornito in dotazione, all’interno della confezione.
È disponibile separatamente la CAM con sistema Nagravision (Articolo 16-733, S/D NAGRA CAM).

Serie S/D: transmodulatori QPSK/COFDM