Gli amplificatori da interno autoalimentati vengono sostanzialmente impiegati come amplificatori di linea per rafforzare il livello dei segnali in alcuni impianti (ad esempio, di alcuni canali DTT) per una migliore distribuzione del segnale.

Volume: SITV_02_17 – Pagine: da 89 a 89

Sono spesso utilizzati anche negli appartamenti qualora si debba raddoppiare una presa TV, per alimentare più apparecchi, oppure si renda necessario allungare la tratta di un cablaggio coassiale, e diventi così necessario adeguare l’amplificazione dei segnali per compensare le perdite.


La gamma ABFA

È composta da amplificatori di linea da interno autoalimentati, regolabili, di ultima generazione, fabbricati con tecnologia SMD. 
L’amplificazione VHF-UHF è separata con taglio della banda UHF al canale 60. 
Sono disponibili versioni da 12, 24 e 30 dB di guadagno con un elevato livello d’uscita (fino a 118 dBµV), ed altissima linearità. 
Le amplificazioni VHF-UHF separate permettono di ridurre la cifra di rumore complessiva e abbattere in modo netto l’intermodulazione, oltre a mantenere ottimi i valori di MER e BER dei canali DTT. 
Anche le regolazioni delle bande VHF e UHF sono indipendenti, per garantire all’impianto una migliore equalizzazione dei segnali. 
La gamma comprende versioni ad una e due uscite, per soddisfare molteplici esigenze di utilizzo, e versioni ((ABFA/C..L) che permettono di inviare la +CC di telealimentazione sull’ingresso.