Archivio news

Prodotti

3DG-BP-IPOUT: modulo incapsulatore per gestire i segnali TV-SAT su reti IP

FRACARRO RADIOINDUSTRIE

3DG-BP-IPOUT: modulo incapsulatore per gestire i segnali TV-SAT su reti IP

La distribuzione dei contenuti in contesti di hospitality di medie e grandi dimensione...


Selfsat Snipe: piatta e motorizzata

AURIGA

Selfsat Snipe: piatta e motorizzata

Con il supporto del GPS si orienta automaticamente sul satellite selezionato. Adeguata a mezzi mobili come camper, barche...


Distribuzione TV con multiswitch

GALAXY

Distribuzione TV con multiswitch

La gamma di multiswitch Galaxy comprende modelli a tecnologia dCSS, SCR e standard, per ogni configurazione...


Serie 5500: 25 modelli fino a 34 dB di guadagno

ELINT IARE

Serie 5500: 25 modelli fino a 34 dB di guadagno

La gamma di amplificatori da palo prodotta da IARE consente all’installatore di far fronte a qualsiasi soluzione d’impianto....



APPROFONDIRE

DTT: Misure a Radiofrequenza

DTT: Misure a Radiofrequenza

L’articolo passa in rassegna le varie misure da condurre e i parametri da rispettare spiegando, ove sia necessario, i diversi comportamenti di un...


L’efficienza luminosa nei sistemi 3D

Il metodo più utilizzato nei sistemi video e nei display, in grado di offrire una visione tridimensionale della realtà riprodotta, è la stereoscopia. Ciò avviene attraverso la migliore percezione della profondità indotta dalla visione binoculare. Per realizzare questa sensazione, gli occhi devono essere raggiunti da due immagini diverse che rispecchino il diverso angolo di visione dell’oggetto inquadrato.
L’avvento dei sistemi di proiezione stereoscopica sul mercato Home Theater ha determinato grande interesse per la possibilità, finalmente concreta, di rivivere in ambito domestico l’esperienza entusiasmante, determinata dalla rivoluzione del cinema 3D.
Una svolta epocale vera e propria, della quale hanno finalmente beneficiato le sale cinematografiche, resa possibile sia dal notevole sviluppo delle tecniche di ripresa stereoscopiche che dall’avvento dei sistemi di proiezione digitale e delle tecniche di visualizzazione stereoscopica connesse. Tale sviluppo, possiamo dirlo, è finalmente giunto a maturazione e il risultato oggi è pienamente godibile, almeno in sala cinematografica. Non si può ancora affermare la stessa cosa per l’ambito domestico dove, nonostante i grandi progressi tecnologici, sia in ambito distributivo del segnale stereoscopico che in ambito degli schermi piatti, la resa finale e il coinvolgimento spaziale dello spettatore sono affetti da alcune problematiche, prima fra tutte le ridotte dimensioni dello schermo.
In quest’ambito la proiezione continua a godere di un vantaggio e di un appeal non trascurabile, specialmente per chi vuole fare della visione di film e video un esperienza coinvolgente e pretenda una riproduzione fedele dei contenuti.
...


BENESSERE & SALUTE