Nasce un’azienda italiana specializzata nella produzione di lampade, di elevata qualità, per applicazioni industriali e commerciali. Ediled associa i concetti di qualità e affidabilità, famosi nel mondo per i prodotti Made in Italy. Il racconto di Roberto Radici, fondatore della società.

Volume: SIAV_02_12 – Pagine: da 142 a 145

Puntare tutto sulla produzione Made in Italy, è questo l’obiettivo di Ediled, azienda italiana che produce lampade Led per i mercati industriale e commerciale. In un momento dove tutta l’Europa sta vivendo una fase delicata di transizione economica il marchio Made in Italy, i cui prodotti DOC godono sempre di forte credibilità nel vecchio continente, coincide con l’identità culturale del nostro paese. In controtendenza al processo di internazionalizzazione che ha caratterizzato la migrazione di stabilimenti di produzione all’estero, soprattutto in oriente, c’è ancora chi crede nel prodotto tutto italiano, progettato e costruito con i principi della qualità e dell’affidabilità nel tempo.
È il caso di Roberto Radici, imprenditore che ha seguito le orme del padre nella gestione di un’azienda coniata in Italia e, sulla base dell’esperienza vissuta in tanti anni sul campo, a livello nazionale e internazionale, ha compreso che è possibile offrire la qualità al giusto prezzo, senza il bisogno di andare troppo lontano per raggiungere l’ambizioso. «È una sfida importante – ci dice subito Roberto Radici – ma non potevo fare a meno di accettarla alla luce di un mercato, quello della componentistica Led, che troppo spesso ha prediletto il costo del prodotto finito a discapito della qualità offerta, facendo passare dei messaggi distorti dal produttore al cliente finale».


Il valore della qualità

«Nei miei tanti viaggi all’estero, soprattutto in Oriente, ad un certo punto ho capito che non dovevo associare il basso costo del prodotto solo al minor valore della manodopera, ma c’era di più. Pertanto – racconta Radici – per comprendere le ragioni di questo forte divario rispetto al valore della produzione italiana, ho deciso di scendere a fondo, trascorrendo intere giornate direttamente nelle fabbriche orientali, per seguire tutte le fasi di produzione e assemblaggio dei prodotti. Entrare nel cuore di un processo produttivo mi ha permesso di osservare fari Led, ad esempio, senza rifinitura, imballati con poco criterio, privi di messa a terra, montati con viti di diverso tipo; per non parlare della qualità della luce emessa, molto spesso disuniforme, con una temperatura colore troppo variabile. Ne è emerso, dunque, un report che ridava il giusto peso al valore delle cose. In fondo, ho pensato, questi paesi sono partiti da dove noi siamo arrivati. La produzione fatta in Europa è sempre stata figlia di uno studio continuo e assiduo della tecnologia, ha delle fondamenta solide composte da formazione, esperienza e, soprattutto, cultura. Serve recuperare uno spazio da dedicare ai concetti di qualità e affidabilità nella produzione di un prodotto».


Un’azienda Made in Italy

«Ediled è nata dopo attente valutazioni – ci confida Roberto Radici. Il progetto è stato avviato da poco, pertanto contiamo di presentarci con i primi prodotti Made in Italy con l’autonno, puntando a mercati che non saranno solo circoscritti ai confini nazionali, ma guarderanno ad ampio raggio i diversi paesi europei. Tutto il processo di produzione viene effettuato in Italia in uno stabilimento di oltre 1.500 mq affiancato da un secondo magazzino di 700 mq destinato alla logistica, con stoccaggio e spedizione del materiale. Ovviamente, i fari Led prodotti sono di qualità molto elevata, così come la componentistica che utilizziamo e, naturalmente, non ci siamo dimenticati dei costi; essendo la nostra una struttura molto leggera, siamo in grado di guardare con ottimismo al loro contenimento. Contiamo, infatti, di attuare una mantenere contenuti i costi fissi per far sì che il costo industriale di ogni prodotto sia determinato soprattutto dalla sua qualità.L’obiettivo è di raggiungere un listino che sia superiore soltanto del 15% a prodotti equivalenti prodotti in oriente, con una qualità che non ha paragoni, con prestazioni uniformi nelle caratteristiche, affidabili e, soprattutto, Made in Italy. Siamo pronti, dunque, a sviluppare e produrre articoli che soddisfino qualsiasi esigenza applicativa, sia industriale che commerciale; non solo, sono convinto che il processo produttivo interno sarà destinato inevitabilmente a migliorare nel tempo, alzando il livello della qualità dei prodotti man mano che la progettazione si evolverà negli anni».


Qualità sempre più richiesta

«Mi rendo conto che la mia può sembrare una sfida un po’ controtendenza – conclude Roberto Radici – ma penso che i tempi siano propizi per creare sinergie con quelle categorie che oggi nel mercato agiscono con professionalità. È iniziato da tempo un processo di controtendenza, in Europa. La richiesta di qualità è sempre più alta e questo indurrà paesi, come la Cina, ad un adeguamento; soprattutto alla luce del fatto che sta aumentando il loro costo della manodopera, la cui tariffa oraria oggi è più che raddoppiata rispetto ai 70 centesimi di euro di qualche anno fa, e dall’altra parte, sta diminuendo il lavoro».


Lampade fino a 32 watt

Sono lampade Led pronte all’utilizzo, progettate per uso industriale e domestico, da installare pertanto neli uffici oppure nelle sale operative, nelle vetrine dei negozi piuttosto che in locali come bar o pub, ecc. Oltre al design curato che permette una versatilità d’utilizzo, sono diverse le peculiarità di questi prodotti. Prima tra tutte il risparmio energetico abbinato alla grande luminosità, con un range di potenza da 5 a 32 watt. Per dare un valore paragonabile a quello dei fari classici, questi prodotti possono raggiungere una luminosità pari alle lampadine ad incandescenza da 320 watt. Inoltre, hanno un lungo ciclo di vita, pertanto, possono essere utilizzate perfettamente anche in sostituzione dei classici fari a neon.


Dissipatori in alluminio e plastica

Ediled è riuscita a coniugare l’aspetto estetico a funzionalità del prodotto, con un occhio puntato al rispetto ambientale. Queste lampade, infatti, presentano dei dissipatori composti da alluminio e plastica che permettono di rendere il faro più leggero. L’uso di particolari plastiche, che dissipano il calore con le parti in alluminio, rende questi prodotti più pratici e malleabili; non solo, anche in questo caso, mantenendo fede alle regole che governano il prodotto Made in Italy e nel rispetto dell’ambiente, viene utilizzata la plastica riciclata prodotta in Italia. Il corpo della lampadina comprende anche i driver e, grazie al classico attacco E27, possono essere utilizzate in modo semplice e immediato. Costituiscono praticamente un corpo illuminante a tutti gli effetti e sono facili da installare. Un’altra caratteristica da tenere in considerazione durante l’installazione è la seguente: questi fari Led producono una parabola di luce spot, sono adeguate per concentrare la luce su una superficie circoscritta e sono ideali dove non è necessario illuminare anche tutto l’ambiente circostante; non solo, il Led emette luce priva di infrarossi ed ultravioletti, l’accensione è istantanea e possono essere utilizzate anche all’esterno dove sembra attirino meno delle lampade tradizionali alcune specie di insetti.


I fari industriali

A differenza della lampade, i fari industriali Ediled offrono un range di potenza da 50 a 200 watt.
Con queste caratteristiche, riescono ad illuminare bene anche da un’altezza che supera i 15 metri e possono essere installati negli ambienti più diversi: illuminazione dei cartelloni pubblicitari, tendoni, capannoni industriali, vetrine dei negozi, giardini, persino campi sportivi come calcetto, tennis, ecc. Risultano molto utili per sistemi di sicurezza, installati nei piazzali a capo delle telecamere notturne, piuttosto che nei parcheggi sotterranei o nei sottopassi.
Anche in questa circostanza, unendo il materiale plastico al lamellare, il faro risulta leggero e facile da maneggiare.
Ad alta efficienza luminosa, il design di questi prodotti, disponibili in vari colori, è stato pensato per consentire l’installazione a mo’ di lampadario. Infatti, oltre ad avere l’asola che permette di fissarli ad un’installazione già preesistente, in alcune confezioni è previsto il cordino colorato con i relativi agganci, per favorire un rapido e semplice montaggio. Inoltre, i fari industriali Ediled vengono ben utilizzati in abbinamento con i rilevatori di presenza che, all’occorrenza, accendono il faro grazie all’impulso prodotto dalla presenza di un corpo in movimento.
Ricordiamo, tra l’altro, che i Led sono in grado di trattenere calore generato al loro interno e smaltirlo attraverso i dissipatori esterni.
Ciò consente a questi prodotti di essere utilizzati, tra l’altro, nelle celle frigorifero, contribuendo sensibilmente ad un risparmio energetico del sistema di raffreddamento; non solo, questa caratteristica consente l’installazione dei fari a contatto con tutti quei materiali sensibili all’eccessivo calore, come il legno, la plastica, ecc.


I vantaggi dei fari Led

– Risparmio energetico
– Lunga durata
– Alta efficienza luminosa
– Eccellente resa cromatica
– Illuminazione diretta
– Assenza di manutenzione
– Non emettono luce calda
– Non contengono sostanze pericolose