Un proiettore Led di qualità professionale, con ottica intercambiabile, luminosità equivalente di 1.400 lumen e proiezione nativa 1080p. È compatto e leggero, pesa solo 16 Kg, ottica compresa.

Volume: SIAV_02_15 – Pagine: da 126 a 127

La gamma di videoproiettori Barco Residential, dedicati al cinema in casa si completa con un modello dotato di engine ottico a LED, con tecnologia proprietaria sviluppata nel proprio reparto di ricerca & sviluppo. Si tratta di ReaLED, un’illuminazione che sfrutta i LED per garantire una vita operativa estesa fino a 100mila ore.


La luminosità LED

Le ottiche disponibili sono dodici, per proiettare immagini fino a 2,4 metri di base.

Il Kroma MKII offre una luminosità di 900 Lumen: questo valore, però, non deve trarre in inganno; nella realtà, se vogliamo paragonare la luminosità del Kroma MKII a quella di un proiettore a lampada tradizionale questo valore sale a 1400 lumen. Quindi, la luminosità generata da un proiettore LED è ben superiore al valore di targa; nel caso del Kroma II, i suoi 900 lumen corrispondono a 1400 lumen quando viene comparato ad un proiettore tradizionale. Grazie al nuovo corpo illuminante sviluppato da Barco questo modello offre una luminosità maggiore del 50% rispetto a qualsiasi altro proiettore con illuminazione a LED. 
Al di là della luminosità, un aspetto determinante per applicazioni di Home Cinema, è l’incredibile saturazione dei colori e, quindi, la miglior rappresentazione della realtà. Infine, un proiettore LED a parità di luminosità presenta un consumo ben più ridotto rispetto a quello del corrispondente modello a lampada a incandescenza.


Manutenzione e TCO

Manutenzione ridotta a zero, posizionamento flessibile con qualsiasi orientamento e vita operativa dell’engine ottico fino a 100mila ore.

Il costo di possesso di un proiettore presenta un punto di debolezza: la manutenzione indotta dal cambio lampada e dal cambio/pulizia del filtro dell’aria. Inoltre, il rendimento energetico di una lampada ad incandescenza è molto basso perché più del 70% dell’energia consumata viene trasformata in calore anziché in luce. 
Con i LED, invece, le cose cambiano completamente. Con una vita operativa accreditata fino a 100mila ore non è più necessario alcun cambio del corpo illuminante; si può fare un rapido calcolo per verificare che utilizzando il proiettore per 4 ore al giorno (un tempo medio piuttosto lungo), 100mila ore di funzionamento significano quasi 70 anni. La sostituzione per obsolescenza tecnologica con un modello più avanzato, avverrà certamente prima, anche se il periodo di vita utile fosse pari al 50%. 
Invece, un argomento più interessante per il cliente finale riguarda certamente la decadenza luminosa con il passare del tempo. Maggiore è la vita utile e inferiore, nel tempo, è la perdita di luminosità. 
Infine, il fatto di non dover sostituire mai il corpo illuminato significa anche evitare di ricalibrare il proiettore nell’ambiente, quindi avere una migliore costanza di prestazioni.


L’installazione

L’engine ottico ReaLED di seconda generazione, brevettato da Barco, consente una luminosità di 900 lumen (equivalente ai 1.400 lumen di un proiettore dotato di lampada tradizionale).

L’assenza di una lampada a incandescenza favorisce il posizionamento del Kroma II, che può assumere qualsiasi orientamento. Il circuito di raffreddamento sigillato a liquido, evita la presenta del filtro dell’aria, e della conseguente manutenzione, delle ventole di raffreddamento e il passaggio obbligato dei flussi. Inoltre, aspetto ancora più importante, lo rende particolarmente silenzioso, una prestazione ben accolta in un ambiente domestico. 
Le ottiche di questo modello sono intercambiabili: sono disponibili 10 diversi obiettivi in funzione del diverso posizionamento, ciò contribuisce a rendere ancora più flessibile l’installazione. 
Lo chassis del Kroma II è piuttosto compatto: il peso è di soli 12,6 Kg con dimensioni pari a mm 510x223x376.


Ingressi e controlli

Tabella che illustra le caratteristiche del proiettore Kroma MKII

Sono presenti tutti gli ingressi necessari per una configurazione Home Cinema: dall’HDMI al DVI-D, dalla VGA al video component. Anche sul fronte dei controlli, aspetto fondamentale per un sistema integrato di home automation, abbiamo la RJ-45 per la LAN, l’interfaccia seriale RS-232 (D-Sub 9 pin) e due prese USB.