Volume: SIAV_04_12 – Pagine: da 56 a 59

Con la 10ª edizione dell’Integrated Systems Europe, Amsterdam diventa per tre giorni la capitale dell’integrazione AV Pro, domestica e residenziale. Previsti più di 40.000 visitatori ed espositori da oltre 130 paesi nel mondo. Ecco 10 importanti motivi per partecipare.

Con l’edizione del 2013 ricorre il decimo anniversario dell’ISE, Integrated Systems Europe, una manifestazione che in un decennio si è imposta come evento principale in Europa per il mercato AV Pro, domestico e residenziale. Basta guardare i numeri registrati negli anni con l’elenco degli espositori per capire quanto sia imponente questa fiera e quanto costituisca ogni anno, per il mercato, il giro di boa più importante per i professionisti di questo settore. Una manifestazione altamente produttiva da costituire, per 3 giorni, la residenza del mercato AV professionale, che svela trend e sviluppi di business importanti. Una ragione sufficiente per appuntare l’evento nell’agenda e organizzare una visita. Come ogni anno, anche nel 2013 l’ISE si svolgerà presso il Centro Fieristico RAI di Amsterdam, dal 28 al 31 gennaio. Diverse le motivazioni che inducono un operatore del settore a investire tempo e denaro in un evento così importante: nel corso dell’articolo vi proporremo almeno dieci buoni motivi per parteciparvi.


1° motivo: oltre 40.000 visitatori

L’ISE, oggi, costituisce in Europa la fiera di tutte le fiere del mercato AV Pro, domestico e residenziale. Lo dimostrano i dati, lo si respira visitando gli stand della manifestazione. Alla sua 1ª edizione, dieci anni fa, l’ISE registrò circa 3.500 partecipanti: se confrontiamo questo dato con gli oltre 40.000 visitatori dell’edizione del 2012, il balzo è notevole e raggiunge una crescita di quasi il 1.200%. Una tendenza che non accenna a rallentare se pensiamo che anche quest’anno, gli organizzatori, prevedono un ulteriore incremento dei numeri.


2° motivo: quasi 2.000 visitatori italiani

Importante e in crescita la presenza di installatori, progettisti e integratori italiani. I visitatori italiani nel 2012 hanno incrementato la loro presenza dell’11% portando il totale a oltre 1.700; è probabile che questo dato sarà destinato a salire nel 2013. Per l’Italia l’ISE rappresenta un momento significativo per interpretare i trend, fare del buon networking, frequentare corsi di formazione e incontrare le aziende.


3° motivo: più di 850 espositori

Mike Blackman, Managing Director dell’Integrated Systems Europe

Anche gli espositori sono cresciuti con continuità durante le successive edizioni: si è partiti dai 120 che hanno tenuto a battesimo l’Integrated Systems Europe per arrivare agli 850 della scorsa edizione, oltre il 700% in più. Prevale la presenza di aziende AV Pro, trainata dallo sviluppo del digital signage, ma cresce significativamente anche quella specifica dei mercati domestico e residenziale. Numerosi i manager italiani delle società presenti in Italia che si incontrano presso gli stand della casa madre.


4° motivo: oltre 30mila mq di superficie

È solo vivendo la fiera che se ne conoscono le dinamiche e si scoprono i segreti di un mercato che fa dello sviluppo la vocazione della propria esistenza. Studiata nei dettagli, l’ISE ha saputo ‘arredare’ i propri spazi seguendo il percorso tracciato dall’evoluzione tecnologica, cogliendone finanche le sfumature. In oltre 30.000 mq di spazio espositivo e un numero sempre crescente di padiglioni, sono dislocati tutti gli espositori, grandi e piccoli. Un parterre che ad oggi risulta essere il più grande mai visto in Europa nel settore AV Pro e domestico- residenziale. Non dimentichiamo che questo è un settore che riserva sempre novità e crea spunti per nuovi business, a dispetto di una situazione economica sfavorevole dalla quale l’intero vecchio continente, e non solo, sta tentando di uscire. Un buon motivo per vivere questa fiera nella sua interezza.


5° motivo Smart Building, conferenza pre-show

L’importanza crescente dello Smart Building in questo mercato ha spinto l’entourage dell’ISE a dare il giusto contributo all’argomento, organizzando una conferenza pre-show dedicata ed allestendo uno spazio espositivo a fronte della forte richiesta degli operatori del settore. «La Smart Building Conference è il primo evento dedicato che affronterà questo tema e si affiancherà agli appuntamenti pre-fiera che daranno il la alla manifestazione – dichiara Mike Blackman, Managing Director dell’Integrated Systems Europe. In risposta alle tante richieste da parte degli espositori e degli stessi professionisti di mercato e a seguito, soprattutto, di un sondaggio da noi effettuato nel corso di tutto il 2012, abbiamo convenuto di dare un ruolo di primo livello allo Smart Building. Gli operatori di questo settore vogliono sentir parlare maggiormente di building automation in fiera, hanno sete di conoscenza e ne vogliono toccare con mano la tecnologia ad esso correlata. Una formula, quella della conferenza di lancio e dello spazio espositivo dedicato, già collaudata con il Digitale Signage e risultata vincente, che siamo ben felici di replicare anche quest’anno».


6° motivo Formazione CEDIA e InfoComm

Uno dei punti cardine di una manifestazione così imponente come quella dell’ISE è caratterizzato dai corsi di aggiornamento, da seminari e convegni. Un aspetto che di anno in anno ha riscontrato un successo sempre più rilevante per come viene organizzato e gestito. A condurre la parte relativa alla formazione, come in tutte le edizioni, ci sono le due associazioni di riferimento internazionale, InfoComm International e CEDIA, che attraverso i propri docenti riescono a curare l’aspetto formativo entrando nel cuore della tecnologia. La sola possibilità di essere abilitati a frequentare tutta una serie di corsi di primo livello, vale l’investimento di partecipare ad una manifestazione di questo tipo. L’ISE punta in modo deciso alla preparazione dei propri visitatori, e questo è un aspetto stimolante e molto apprezzato tra gli operatori del settore.


7° motivo Megapixel Summit

Il Megapixel Summit costituisce una vera e propria novità per l’ISE: un summit che avrà luogo nelle giornate del 28 e 29 gennaio. Mike Blackman lo descrive: «Negli ultimi due anni, abbiamo assistito ad un importante incremento del numero di espositori con soluzioni superiori alla risoluzione Full HD». «Il MegaPixel Summit – prosegue Blackman – si propone di lanciare una nuova sfida alla ricerca di soluzioni con risoluzioni video all’avanguardia e coinvolge a 360° le varie parti interessate: dai produttori ai distributori, dagli integratori agli utenti finali, ecc.». Il Forum si articolerà in tre sessioni, le prime due si terranno la mattina e il pomeriggio del 28 gennaio e si concentreranno prevalentemente su 1, tecnologie e tendenze; la terza sessione avrà luogo la mattina del 29, in coincidenza con l’inizio di ISE 2013, durante la quale saranno presentate esperienze di successo.


8° motivo InfoComm Future Trends Summit

Come ogni anno, anche per il 2013 è previsto il consueto appuntamento con gli esperti di InfoComm che, nel giorno precedente l’apertura al pubblico della fiera, daranno luogo al convegno Future Trends Summit, giunto alla terza edizione. Una sessione formativa distribuita nell’arco di tutta la giornata del 28 gennaio con corsi, seminari e incontri formativi. Il ruolo della formazione e l’evento pre-show costituiranno, inoltre, un link fondamentale che riporterà gli operatori, nei giorni a seguire, al padiglione dell’ISE dedicato all’Educational.


9° motivo Certificazione in loco

David Labuskes è il nuovo CEO di InfoComm

Un’operazione lanciata qualche anno fa e sempre più gradita ai professionisti di questo mercato. La possibilità, cioè, di sostenere gli esami per conseguire la certificazione professionale, un attestato riconosciuto in ambito internazionale, molto ambito dagli operatori del settore.


10° motivo Tariffe agevolate per voli e alberghi

Consultando il sito dell’ISE è possibile accedere alle info sulle agevolazioni riservate ai visitatori della manifestazione

L’ISE ha raggiunto accordi per operare in sinergia con alcune compagnie aeree e all’interno di un circuito alberghiero, allo scopo di permettere agli operatori in visita alla manifestazione di accedere a particolari agevolazioni sull’acquisto di biglietti aerei e prenotazioni d’albergo. Le compagnie che hanno aderito a questa partnership sono Air France e KLM: ‘volano’ in modo continuativo su Amsterdam dalle principali città italiane, e non solo. Sul fronte del pernottamento, basta richiedere le prenotazioni tramite RAI Hotel & Travel Service per avvalersi di uno sconto sul soggiorno.

I Riferimenti
Nome: Integrated Systems Europe
Data: dal 29 al 31 gennaio 2013
Dove: Amsterdam, RAI
Sito: www.iseurope.org
Info generali: office@iseurope.org