Fracarro propone l’innovativa soluzione in fibra ottica Home Fibre per la distribuzione dei segnali DTT e SAT all’interno degli edifici residenziali. Ecco quali sono i reali benefici rispetto ai tradizionali impianti coassiali.

Volume: SITV_03_12 – Pagine: da 146 a 147

Il sistema Home Fibre è stato sviluppato dal reparto Ricerca e Sviluppo di Fracarro con l’obiettivo di mettere a frutto i vantaggi della tecnologia in fibra ottica anche per la distribuzione dei segnali DTT e SAT, all’interno degli edifici residenziali. Home Fibre è costituito da una serie prodotti di categoria professionale, in grado di garantire un’elevata affidabilità: trasmettitori ottici da 5mW, dotati di controllo automatico di guadagno (AGC), ricevitori, partitori e derivatori, cavi preintestati disponibili in diverse lunghezze e connettori dalle dimensioni molto ridotte e pari a soli 3mm. Oltre che nei nuovi impianti, il sistema può essere utilizzato nell’adeguamento di quelli esistenti, in configurazioni miste che prevedono l’utilizzo del cavo coassiale per la montante e della fibra per le derivate ai piani. Vediamo quali sono i vantaggi in due esempi di applicazione.


Distribuzione ad albero

In questa configurazione si è ipotizzata una distribuzione DTT+SAT in un condominio di 8 piani con 16 prese per ogni piano. Lavorando con il cavo coassiale sarebbe necessario effettuare una calata di 5 cavi da 7 mm, posando quindi un cavidotto di almeno 5 cm di diametro; la lunghezza totale dei cavi sarebbe approssimativamente di 30 metri, per un peso di oltre 25 kg. Questa soluzione implica non solo una certa complessità sotto il profilo dell’installazione, ma anche costi non trascurabili di progettazione e di posa dei cavi. Con Home Fibre Fracarro è invece possibile realizzare la stessa configurazione utilizzando un unico cavo in fibra ottica del diametro di 3mm e del peso irrisorio di 100 gr. Anche tenendo conto del maggior costo della fibra ottica, i benefici di questa soluzione sono indubbi in termini di velocità e semplicità d’installazione, oltre che per tutti i vantaggi derivanti dalla tecnologia stessa, primi tra tutti la larghezza di banda e la qualità inalterata del segnale distribuito.

Trasmettitore Home Fibre, con miscelazione dei segnali DTT e linea derivata in fibra ottica

Distribuzione a stella

Ricevitore Home Fibre: converte il segnale ottico in coassiale, con quattro uscite di tipo universale

Nel caso di un impianto di nuova realizzazione, dove si rendano necessarie distribuzioni importanti con distanze superiori ai 100 metri, l’utilizzo del sistema Home Fibre consente ulteriori vantaggi rispetto al tradizionale cavo coassiale. In questo secondo esempio si configura un impianto miscelato TV-SAT su un edificio di 2 piani, con 128 prese per piano. L’impiego della fibra ottica consente di non utilizzare amplificatori di linea, realizzando una distribuzione punto-multipunto grazie alla bassissima attenuazione. In questo modo la rete viene notevolmente semplificata, senza la necessità di progettare nel dettaglio tutti i livelli di segnale nelle sottostazioni di ricezione.