È il must di Danilo Sgalambro, che in 15 anni di attività ha creato un team coeso al servizio di Catania e provincia, formando squadre di installatori che operano su tutto il territorio nazionale.

Volume: SITV_01_12 – Pagine: da 120 a 121

«Lavoriamo all’unisono con Sky e interpretiamo appieno l’approccio al mercato. Così, nel territorio catanese la gente non dice andiamo da Prospettive Digitali ma andiamo da Sky». A parlare è Danilo Sgalambro, imprenditore che ha dato i natali alla sua azienda nel 1997. «Sì, siamo partiti 15 anni fa occupandoci di tutto ciò che rappresentava la fibra ottica, dalla distribuzione alla vendita, per tutta la provincia di Catania. Venivo dal mondo Microsoft e, dopo anni passati a viaggiare, ho deciso di lasciare tutto, mettere nuovamente le radici nella mia città d’origine per dar vita ad una creatura tutta mia: Prospettive Digitali, appunto. Oggi, il punto vendita offre tutto ciò che è tecnologia, intesa come comunicazione dati, e fornisce il prodotto Sky a 360°. I nostri clienti sono sia installatori che utenti finali, e la mia squadra è composta da 14 persone».


Il rapporto con Sky

«La partnership con Sky prosegue da molti anni, le dinamiche aziendali sono cambiate e i nostri rapporti sono sempre ottimi. Proprio tempo fa, ripensando agli anni di collaborazione, riflettevo con la dirigenza Sky sul fatto che questa azienda è riuscita, negli anni, ad innalzare lo skill delle aziende partner. Numerosi partner si sono evoluti, si sono trasformate in vere e proprie aziende, hanno integrato i processi aziendali della multinazionale completando una profonda trasformazione».

Danilo Sgalambro, titolare dello Sky Service catanese



Il valore della formazione

La squadra di lavoro di Prospettive Digitali. La stretta collaborazione con squadre di installatori esterne permette interventi tempestivi su tutto il territorio

Prospettive Digitali organizza corsi interni ed esterni, abbracciando ogni nuova tecnologia presente sul mercato. «Io investo, anticipando spesso e volentieri, sulle nuove tecnologie, anche a costo di rimetterci del denaro. Ci tengo ad arrivare preparato allo scenario tecnologico che mi si presenterà negli anni a seguire. Cosa ne ricavo? Innanzitutto, i clienti che si avvalgono della nuova tecnologia rimangono sempre soddisfatti se offriamo un servizio adeguato; poi abbiamo l’esperienza per risolvere problematiche di qualsiasi natura; inoltre, se l’installatore non sa che esiste una nuova tecnologia, o non la sa utilizzare, non la vende. Chi arriva prima diventa punto di riferimento – afferma Danilo Sgalambro – e sicuramente ha più tempo per studiare e capire pregi e difetti. Oggi, ad esempio, si parla molto della fibra ottica; bene, noi ci stiamo preparando da oltre due anni nella lavorazione completa di un impianto in fibra e abbiamo acquistato la strumentazione necessaria. Quando è necessario, inviamo le nostre squadre a supporto di installazioni in ogni zona del paese. Questa esperienza ci ha fatto capire una cosa: le criticità e le problematiche d’installazione spesso sono della stessa natura, non necessariamente legati al territorio dove si opera. Pertanto i problemi che abbiamo qui a Catania, li abbiamo avuti anche a Bolzano piuttosto che a Genova o a Roma».


A dispetto della crisi

Non ha dubbi Danilo Sgalambro quando dice: «Il prodotto Sky è un prodotto in controtendenza. Sul territorio catanese, di fatto prevalentemente commerciale, la crisi economica si è fatta sentire molto. Solo nell’ultimo anno abbiamo assistito alla chiusura di oltre mille Partite IVA. Sembra quasi paradossale, ma quando subentra una recessione economica, Sky ha la capacità di reagire per creare trend in controtendenza. Riflettendo a voce alta, penso che l’abbonamento a Sky può anche essere considerato un prodotto d‘evasione. Immaginiamo, ad esempio, una famiglia monoreddito composta da 3 o 4 elementi con uno stipendio medio di 1.200 euro al mese. Se il capofamiglia decidesse di portare tutti al cinema, una sola volta al mese, per evadere dalla routine quotidiana spenderebbe circa 50 euro; con una cifra inferiore, l’abbonamento a Sky accontenta tutta la famiglia per un mese intero».


La qualità del servizio Sky

«Ho imparato negli anni che Sky riesce a cogliere sempre le tendenze riuscendo inevitabilmente ad arrivare prima degli altri – conclude Danilo Sgalambro – a dimostrazione della spiccata sensibilità nel comprendere le esigenze dei propri utenti e della capacità di soddisfarle in pieno. Basti pensare al concetto di mobilità: il servizio Sky Go lo sposa in pieno; e questo servizio è solo all’inizio; non ho dubbi che l’offerta avrà dei margini di miglioramento notevoli e l’Azienda saprà coglierli. Non solo, Sky ha sicuramente circoscritto gli elementi di traino all’abbonamento; tra gli altri quelli legati a eventi sportivi come le esclusive della Champions League e delle Olimpiadi ne sono un esempio lampante. Anche se, come dico sempre anche ai miei collaboratori, la gente molto spesso si abbona per il calcio ma apprezza ancor di più l’offerta per il pacchetto mondo, per i documentari, piuttosto che per i ragazzi. Oggi Sky offre un ventaglio di oltre 20 canali tra cartoon e programmi educativi. Per non parlare dell’apertura alla rete; noi oramai installiamo MySky HD utilizzando la porta ethernet, grazie alla quale si potrà avere accesso a una serie di servizi evoluti. Prevedere le tendenze future è un privilegio riservato a poche aziende: sono capacità preziose, che aprono nuove opportunità di business».