Un analizzatore di segnali RF con interfaccia ASI, SDI e Video da impiegare in una variegata possibilità di combinazioni: dal mondo broadcast all’industria, fino all’installatore evoluto. Così compatto da stare in un modulo rack 1U.

Volume: SITV_03_16 – Pagine: da 122 a 123

Examiner è uno strumento evoluto e di livello broadcast, 
progettato per le stazioni di monitoring dei segnali TV, i costruttori di apparati di ricezione oppure l’installatore evoluto, alle prese con problematiche su configurazioni d’impianto complesse. Uno strumento che analizza tutti i segnali RF: TV, Sat, CATV, Radio FM e DAB+ e integra numerosi ingressi e uscite: ASI, SDI, HDMI, TS over IP, RF, CVBS. Examiner si alimenta a tensione di rete 230 V (alimentatore esterno). Il frontale ospita le prese che servono: due RJ45 per il controllo di rete e dati, lo slot CI e le spie On, Lock e Alarm. Sul retro l’ingresso RF, le interfacce ASI, SDI, HDMI e CVBS.Per la tipologia di utilizzo al quale è destinato, Examiner non ha display: le immagini dei parametri misurati si possono visualizzare su qualsiasi PC, Table o Smarphone, accedendo all’interfaccia web con un semplice browser. 
Sono due le modalità per collegare all’Examiner questi device: con un cavo di rete alla presa LAN frontale oppure in modalità Wi-Fi; questa seconda opzione prevede la presenza nello strumento della basetta Wi-Fi opzionale.


Il target di riferimento


Il pannello posteriore: da sinistra, l’alimentatore esterno da 12 Vc.c. 1 A, L’uscita video Composito (BNC), ASI o SDI, dipende dal modello (BNC), ASI IN, Audio analogico OUT (connettore 12 poli), HDMI Out e RF IN (F). Le dimensioni del nuovo Examiner sono state pensate per inserire lo strumento all’interno di un telaio per montaggio rack.

Examiner è un prodotto molto flessibile nelle funzioni, perciò si presta ad una moltitudine di applicazioni. Dedicato al mondo professionale, rappresenta una soluzione di qualità anche funzionale ad un’integrazione in prodotti di terze parti. Questo la dice lunga sulle potenzialità custom: sarà chi lo acquista a determinare il suo specifico utilizzo, in base alle prestazioni richieste. Per fare un esempio, abbiamo pensato a tre tipici contesti: broadcasting, industria e installatore evoluto.


Broadcasting: monitoring


Analizzatore ASI Transport Stream ETR 101-290.

Examiner può fungere da sonda in una catena di trasmissione broadcast, qualora si renda necessario effettuare attività di monitoring: la presenza delle interfacce ASI e SDI, la ricezione RF e la disponibilità dei segnali AV in uscita, oltre alla possibilità di collegarlo ad una rete Wi-Fi, Ethernet oppure 4G con chiavetta dedicata è di fondamentale importanza per comprendere quale componente genera il malfunzionamento o la problematica da risolvere. 
Le dimensioni sono talmente ridotte da poterlo inserire in un cabinet 1U. Configurato in serie o in parallelo agli apparecchi del sistema, per individuare il difetto registra tutti gli allarmi che si verificano durante la giornata. Una sorta di controllore del controller. Inoltre, la qualità della scheda contenuta all’interno dell’Examiner è di livello broadcast; un aspetto che offre le necessarie garanzie di affidabilità per ogni applicazione professionale: per questo motivo è sempre possibile utilizzarlo anche come componente principale di monitoring.


Industria: integrazione custom


Una grafica dedicata alla misura dei parametri.

L’Examiner può essere utilizzato da un costruttore sia come strumento da banco che inserito nel modulo rack di un proprio prodotto. Prendiamo come esempio un costruttore di prodotti broadcast che deve aggiungere al proprio trasmettitore anche il modulo ricevitore: in questo caso l’Examiner gli risolve il problema e gli evita ulteriori costi di sviluppo. La facilità di integrazione è sottolineata anche dalle dimensioni: l’Examiner può essere inserito all’interno del cabinet del trasmettitore, grazie alle sue ridotte dimensioni e alle interfacce ASI dedicate.


Installatore evoluto: test e monitoring


La visualizzazione dello spettro prevede la possibilità di selezionare lo Span.

A favore di questo target proponiamo un paio di casi, anche se le possibilità di impiego dell’Examiner sono ben più numerose. 
Il primo riguarda l’esempio di un installatore che deve eseguire verifiche di funzionalità su uno o più prodotti da utilizzare in un impianto importante, per avere l’assicurazione che questi componenti siano adeguati. 
Il secondo, invece, quando bisogna capire la causa della problematica che si verifica (e quindi anche quale prodotto è responsabile) in un impianto già installato; le funzioni di allarme integrate nell’Examiner, programmabili dall’utente, si riveleranno davvero utili.