I proiettori Barco dedicati all’AV Corporate si suddividono in tre famiglie: Present-P, Present-C e Present-M. La più numerosa di queste, Present-P, comprende nove modelli da 5mila a 10mila lumen, tutti DLP single chip.

Volume: SIAV_02_14 – Pagine: da 98 a 101

Il ritorno di Barco nel mercato della videoproiezione AV Corporate ricalca lo stile tipico della società belga e mantiene fede a tutti quei capisaldi che nel tempo l’hanno resa un riferimento di mercato. Tutta la gamma AV Corporate è basata sulla tecnologia DLP: si compone di tre famiglie di prodotto, di dimensioni molto contenute in relazione alle specifiche fasce di mercato. In questo articolo ci concentreremo su quella più numerosa, la Present-P, composta da nove modelli che si differenziano per risoluzione e luminosità, tutti con engine ottico DLP single chip.



Stile e semplicità

Il modello PJWU-101B con 10mila lumen di luminosità

Le linee estetiche che caratterizzano i nove modelli Present-P esprimono un’armonia di fondo: sono particolarmente eleganti e arrotondate. Il tutto viene evidenziato anche dai colori: il bianco, colore neutro per eccellenza, è dominante. Colpisce l’assenza di tasti, nonostante l’accessibilità sia immediata: un aspetto ancora più evidente che ritroviamo nel telecomando semplificato. L’assenza di comandi e il telecomando minimale riducono anche quelle problematiche generate dall’utente finale quando, per sbaglio, preme un tasto errato. Il pannello dei connettori con i relativi cavi è protetto e coperto per non apparire, la navigazione dei Menù è intuitiva. Nella pratica, comunque vengano posizionati in un ambiente, su un ripiano oppure a soffitto, appaiono poco ingombranti e ben integrati con ogni soluzione d’arredo.


Future Proof

Il retro dei proiettori Present-C nasconde il pannello con le prese di collegamento. Anche i cavi non vengono resi visibili
Il telecomando semplificato della gamma Present-C

Barco è riconosciuta nel mondo professionale come un’azienda innovativa, fin dagli anni ’70. Non è raro sentire l’espressione “è un Barco” come sinonimo di proiettore. Barco ha fornito i propri proiettori digitali al 45% delle sale cinematografiche di tutto il mondo. La cura del particolare e delle prestazioni l’ha resa nel tempo leader di mercato in numerosi segmenti high-end. L’azienda è presente in oltre 90 paesi del mondo, è quotata in borsa e conta quasi 4mila collaboratori con un fatturato che nel 2012 ha superato il miliardo e centocinquanta milioni di euro. Riguardo alle prestazioni della nuova gamma, partiamo dai due modelli da 5mila lumen, PFWX-51B e PFWU-51B. Abbiamo detto che tutta la gamma Present-P è basati su tecnologia DLP single chip: per questi due videoproiettori il DMD è da 0,65” oppure 0,67”. La singola lampada ha una potenza di 370W con la modalità ECO mode che gli garantisce un’autonomia di 3.500 ore, la migliore della categoria. Tre gli obiettivi a disposizione, con i dettagli che riportiamo nel riquadro dedicato della prossima pagina. Da evidenziare il lens shift verticale che si estende fino al 110%, il supporto 3D attivo e la funzione PiP. Salendo con la luminosità la gamma Present-P offre tre modelli PGWU-61B, PGWX-61B, PGXG-61B da 5.900 a 6.750 lumen. Il chip DMD da 0,67” identico ai modelli da 5mila lumen supporta le risoluzioni XGA, WXGA e WUXGA con un rapporto di contrasto dinamico di 4.400:1. La lampada da 465W garantisce, in modalità ECO, 2mila ore di autonomia. Gli obiettivi dedicati sono tre: wide zoom, standard, zoom con una focale che varia da 0,95 a 3,07 a seconda del modello. Nei tre modelli da 8mila lumen (PHXG-91B, PHWX-81B e PHWU-81B) il DMD è sempre da 0,67” con un rapporto di contrasto dinamico di 2.800:1. Sono presenti due lampade, ciascuna da 350W di potenza, con un’autonomia da 4mila ore in ECO mode, una prestazione ‘Best in class’. Il lens shift verticale raggiunge il 134%. Più ricca la dotazione degli obiettivi: 6 modelli con rapporto di tiro da 0,8:1 a 8,7:1. Infine, PJWU-101B, il modello da 10mila lumen, sempre single chip, con due lampade da 465 W, Picture in Picture e lens shift molto esteso: da -100% a + 100%. Gli obiettivi a disposizione sono 4.


Ambienti e applicazioni

l’OSD dei videoproiettori

La gamma Present-P è stata progettata per gli ambienti tipici dell’AV Corporate come Sale Consiglio, Sale Riunioni, Sale Conferenze e Auditori oppure Musei e in tutti quei contesti dove qualità, semplicità d’uso, affidabilità e design di livello superiore costituiscono aspetti determinanti. Sul fronte dell’installazione i valori di luminosità offerti, da 4.650 a 10mila lumen, non pongono limiti al raggiungimento di immagini brillanti, con una fedeltà cromatica assicurata dallo standard DLP, oltre che dalla scelta di una ruota colore da 4, 5 o 6 segmenti. Sui valori di Lens Shift abbiamo già detto, mentre la connettività viene garantita da numerosi ingressi come HDMI, DVI-D, RGB, D-sub15 ecc. oltre che dal supporto allo standard HDBaseT su alcuni modelli. I segnali di controllo gestiti sono IR, RS232 e Lan, via RJ-45. Le dimensioni compatte sono un altro importante punto di forza di questa gamma. Infine, la possibilità di integrare il mini ClickShare che li trasforma in strumenti di collaborazione e presentazione di classe superiore.


I Servizi pre e post-vendita

I mercati di nicchia sensibili alla qualità delle immagini devono essere attentamente seguiti e supportati da un servizio pre e post vendita di alto profilo che soltanto un ristretto numero di partner è in grado di offrire al mercato. In Italia, Barco ha deciso di affidarsi a due distributori: Comm- Tec e Genesis Technologies. Oltre al livello tecnologico che ha reso Barco un riferimento di settore, un dei punti di forza è senza dubbio il service, sul quale Barco ha sempre investito molto: anche la presenza di Barco nel Digital Cinema ha insegnato tanto in questo senso perché è un mercato che ha richieste, necessità e aspettative molto alte in termine di service. Inoltre l’approccio di livello network, considerato come parte di una soluzione più ampia del sistema, può fare la differenza. Il cavallo di battaglia per eccellenza di Barco, sul quale ha sempre puntato è promettere in termini di qualità qualcosa di importante. Infine, la competenza delle risorse. Barco ha competenze interne, ha mantenuto contatti con competenze esterne ed ha una struttura per offrire anche servizi di consulenza, progettazione, suggerimenti: tutto ciò serve per conquistare la soddisfazione del cliente e può fare la differenza rispetto ad altre aziende presenti sul mercato.


ClickShare: condividere per collaborare

ClickShare è il sistema di presentazione e collaborazione wireless di Barco che consente a ogni partecipante alla riunione di condividere contenuti sullo schermo centrale della sala. È stato progettato per risolvere con semplicità quelle problematiche (ad esempio cavi non idonei o incompatibilità fra device) che sorgono quando ci si appresta a collegare il laptop, prima che il meeting abbia inizio. Tutto viene gestito in wireless, a 2,4 e 5 GHz: ad ogni computer di ciascun partecipante alla riunione viene collegato via USB il ClickShare Button: dopo aver avviato l’applicazione, premendo il pulsante di questo dispositivo, il contenuto del portatile viene visualizzato sul grande schermo. L’installazione dell’applicazione non richiede i diritti Admin. ClickShare è compatibile con PC e Mac; sono inoltre disponibili app per iOS e Android, funzionali all’utilizzo di tablet e smartphone.


Due versioni

ClickShare è disponibile in due versioni: la Base Unit CSM (per sale riunioni standard) e la Base Unit CSC full-optional (ottimizzata per sale riunioni di alto profilo, sale di rappresentanza e sale conferenze). I ClickShare Button integrano un comodo pulsante, si alimentano via USB collegati al portatile. La Base Unit, invece, è connessa con tutti i ClickShare Button attivi e riceve dai device associati le immagini da visualizzare sullo schermo della sala riunione: in pratica adatta automaticamente la risoluzione dei portatili con quella del monitor/videoproiettore della sala riunione. La risoluzione impostata sul portatile non viene modificata.


ClickShare Button Manager

La gamma Present-C può integrare, come opzione, il ClickShare Base Unit CSM

È un’applicazione software indipendente, per la gestione, tramite PC, dei pulsanti e di tutte le ClickShare Base Unit. Non è più necessario collegare fisicamente il pulsante con la Base Unit per accoppiarlo.


ClickShare Management Suite

Questa suite, web based, offre una panoramica in tempo reale delle ClickShare Base Unit installate nella rete aziendale. Ad esempio, è possibile verificare lo stato on-line/off-line/scollegata dalla rete e gestire gli utenti, assegnando i diritti d’uso in funzione della posizione di responsabilità di ciascun utente.