PRODOTTI

    Tecnofiber: i seminari dedicati agli ordini professionali

    Un programma fitto di incontri, per spiegare l’Infrastruttura fisica Multiservizio passiva, obbligatoria per legge nei nuovi edifici e nelle ristrutturazioni importanti.


    Volume: SITV_02_17 - Pagine: da 111 a 111

    L’attività di formazione organizzata da Tecnofiber, per promuovere la cultura degli impianti in fibra ottica, nel primo semestre di quest’anno è stata particolarmente intensa.
    Ai consueti incontri organizzati da sempre a installatori e grossisti, si sono aggiungi due importanti seminari, dedicati ai Periti Industriali delle provincie di Milano e Lodi e ai Geometri del collegio provinciale di Bergamo.

    «Puntiamo molto sul contatto con i professionisti del settore – ci spiega Roberto Cattaneo, titolare di Tecnofiber - perché desideriamo convincerli delle nostre competenze, maturate in oltre 30 anni di lavoro nell’impiantistica delle fibre ottiche. Sono le competenze e la qualità dei prodotti il nostro valore aggiunto: supportare la vendita dei prodotti, assistendo e affiancando l’installatore e il progettista siamo in grado di fidelizzare il rapporto, si sentono al sicuro rivolgendosi a noi».
    «Durante il primo semestre – aggiunge Cattaneo – abbiamo incontrato oltre 700 professionisti, partecipando a una decina di eventi. Ci siamo rivolti sia al settore antennistico, in collaborazione anche con Confartigianato, che agli ordini dei Geometri e dei Periti Industriali. Il riscontro è stato molto elevato: durante gli incontri, alterniamo il commento di Leggi e Normative con il contributo di Claudio Pavan, ai prodotti da inserire in un progetto, spiegando le cose che servono in pratica, che noi per primi abbiamo affrontato, capito e risolto. E la platea dei professionisti ha mostrato molto interesse, al punto che ci si ferma anche dopo il convegno per discutere con loro le problematiche quotidiane».



    I seminari di Bergamo e Milano

    Tecnofiber nei due seminari dedicati a Periti Industriali e Geometri ha incontrato oltre 300 professionisti; l’argomento era importante: La Legge 164 e l’Infrastruttura fisica Multiservizio Passiva, un aggiornamento ai progettisti edili e agli impiantisti sulle tecnologie e gli accorgimenti progettuali che l’utilizzo della fibra ottica suggerisce di adottare.
    «Siamo agni inizi di un percorso – conclude Roberto Cattaneo – ma la strada è chiara: l’impiantistica residenziale con questa legge sarà avvantaggiata per due principali motivi: la predisposizione dell’impianto che consentirà successivi upgrade a costi contenuti e l’utilizzo della fibra ottica, sempre più conveniente per costi e prestazioni».



    Correlati


    Prodotti

    Serie 5500: 25 modelli fino a 34 dB di guadagno

    ELINT IARE

    Serie 5500: 25 modelli fino a 34 dB di guadagno

    La gamma di amplificatori da palo prodotta da IARE consente all’installatore di far fronte a qualsiasi soluzione d’impianto....


    Terminale di Testa: per 8 e 16 fibre con bussole SC/SX

    TCK-LAN

    Terminale di Testa: per 8 e 16 fibre con bussole SC/SX

    Il nuovo catalogo di TCK-LAN propone una linea completa di prodotti dedicati all’Infrastruttura fisica Multiservizio...


    MHD-2000: modulatore Full HD, DVB-T

    MARI srl

    MHD-2000: modulatore Full HD, DVB-T

    I modulatori AV trasformano il segnale proveniente da una sorgente Audio/Video in un canale VHF o UHF....


    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    MICRO TEK

    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    L’utilizzo di connettori specifici per lo standard HD-SDI è alla base per la realizzazione di un impianto capace di...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE