PRODOTTI

    Serie DXN e DIMAX: videowall controller e matrici modulari 4K

    Dexon Systems presente a ISE 2017 con due linee di prodotto: i videowall controller DXN, con PC integrato e moduli HDBaseT e fibra ottica; le matrici modulati 4K DIMAX, con configurazione massima 64x64.


    Volume: SIAV_01_17 - Pagine: da 128 a 129

    Sono molteplici le soluzioni proposte al mercato da Dexon Systems, azienda ungherese specializzata da anni nella realizzazione di controller videowall avanzati, ideali per progetti di visualizzazioni multischermo, studiati per ambienti che presentano un elevato livello di criticità. Nell’articolo focalizzeremo l’attenzione su due gamme specifiche, di ultima generazione:
    – La serie di videowall controller DXN
    – Le serie di matrici modulari 4K DIMAX



    La serie DXN: size fino a 64x64

    DXN5200 è una gamma composta da 3 differenti videowall controller, rispettivamente 16x16, 32x32, 64x64. L’intera gamma è predisposta a doppio BUS e doppio processore.
    Un hardware based per gestire ingressi live e uscite, il secondo parallelo Pc based per gestione desktop esteso sul videowall, per caricare direttamente applicazioni sul controller.
    I controller DXN gestiscono in modo ottimale la compensazione dei bordi e, a seconda dei modelli, sono in grado di gestire fino a 8 layer per ogni uscita, supportando risoluzioni a 4K. In più, grazie alla gestione multiutente, offrono a più utenti la possibilità di interagire contemporaneamente su parti del videowall, lasciando all’utente amministratore la libertà di interagire direttamente sui display con la freccia del mouse. Un’operazione che diventa fondamentale in Control Room ad elevata criticità, dove è necessaria una massima velocità di gestione delle finestre sul videowall.



    PC integrato, moduli HDBaseT e fibra ottica

    Basta dare un’occhiata alla predisposizione della parte posteriore dei controller DXN per capire che i dispositivi di questa gamma permettono una libera e facile combinazione grazie ai diversi moduli d’ingresso e di uscita (DVI, SDI, HDBaseT, HDMI, fibra In, Fibra Out, moduli ibridi HDBaseT-DVI). Sono inoltre dotati di PC server integrato che facilita la gestione senza dover ricorrere a un pc di controllo esterno. In più, grazie a dei moduli esterni a 4 uscite è possibile decodificare fino a 16 flussi in streaming, in modo tale che anche tutta la parte di decoding possa essere gestita da un processore parallelo, non andando quindi ad inficiare sulla qualità di processing e gestione del videowall.



    La serie DIMAX: matrici modulari 4k

    Quelle della serie DIMAX, tre in totale, sono matrici modulari 4K in e out, configurabili con chassis a partire da 16x16, con configurazione massima 64x 64, a moduli di 4 in e 4 out. Uno dei punti di forza di queste matrici è rappresentato dalla trasmissione in fibra che può arrivare fino a 1,6 Km su singola fibra multimodale; una tipologia di gestione attualmente unica sul mercato. A livello di switching, i due scaler in uscita consentono il cross fade e, per ciascuna uscita, è possibile utilizzare la funzione picture in picture. La matrici DIMAX, dunque, si rivelano fondamentali soprattutto in ambito conference e corporate, dove si ha la necessità di avere tempi di switching veloci, con possibilità di layout multiviwer.



    PC integrato, pannello frontale e interfaccia web

    Le tre matrici della serie DIMAX sono dotate di PC server integrato, alle quali è sufficiente collegare mouse, tastiere per controllarle. Oltre al controllo da pannello frontale, è possibile interagire tramite interfaccia web locale alla quale è possibile linkarsi e monitorare in streaming ogni ingresso collegato alla macchina. Pertanto, a livello di preview, l’interfaccia garantisce un monitoraggio dello stato di ogni singolo ingresso in real time. Dal pannello frontale è possibile gestire, oltre che lo switching, anche il richiamo dei preset e qualsiasi altra funzione, come la configurazione di ingressi e uscite. Inoltre, per ogni uscita è possibile avere resize, sia dell’immagine PIP che dell’immagine Main; una funzione fondamentale soprattutto se si lavora con i LED oppure con dei proiettori in assenza di ottica ottimale.



    Correlati


    Prodotti

    RLT-C7, trasmettitore ottico SMATV per Condomini

    ROVER LABORATORIES

    RLT-C7, trasmettitore ottico SMATV per Condomini

    Il trasmettitore ottico laser per installazioni FTTH e SMATV. Alimentazione ridondante in cascata, cinque sistemi di montaggio diversi....


    Regolamento CPR UE 305/11  introduzione e gestione

    CAVEL

    Regolamento CPR UE 305/11 introduzione e gestione

    Questo documento descrive e spiega come Italiana Conduttori si fa garante della Certificazione dei propri cavi, in base...


    IPC-9800ADHS: il tester per la videosorveglianza

    MARI srl

    IPC-9800ADHS: il tester per la videosorveglianza

    È stato pensato per la manutenzione e l’installazione di telecamere, IP...


    SAT9009HD/CARD CI PVR, con dCSS

    GALAXY

    SAT9009HD/CARD CI PVR, con dCSS

    Un decoder che sarà disponibile a breve anche in versione dCSS, per la distribuzione monocavo evoluta...



    APPROFONDIRE

    Soluzioni d’impianto, anche con WDM

    Soluzioni d’impianto, anche con WDM

    La fibra ottica utilizzata negli impianti di distribuzione TV, terrestri e satellitari, mantiene tutti i vantaggi anche nelle configurazioni sat-multifeed, richiesti sia in ambito...


    La Sicurezza delle reti

    La Sicurezza delle reti

    La convergenza
    è un argomento ormai
    consolidato: non fa più
    notizia nel nostro mercato. È già
    accaduto. Ormai gli impianti custom
    sono composti da un buon 50% di dispositivi
    che dialogano con la rete. E’ quindi diventato
    fondamentale assicurare un livello adeguato
    di prestazioni anche in termini di sicurezza per
    assicurare l’integrità dei vostri dati e di quelli dei
    clienti.
    Impedire accessi non autorizzati è un’azione
    indispensabile e vitale per evitare di mettere in
    condizione persone o strumenti di effettuare
    operazioni in grado di nuocere ad un sistema.
    Nessun utente dovrebbe poter accedere o
    dedurre da un sistema informazioni che non
    è autorizzato a conoscere. E si sa, una rete
    offre diverse vulnerabilità sfruttabili da terzi
    per intromettersi nel sistema ed intercettarne
    i dati. La sicurezza di una rete deve essere una
    garanzia, deve assicurare che la totalità dei
    terminali funzioni in modo ottimale e venga
    utilizzata solo da chi è autorizzato ad accedervi.
    Per la custom installation AV domestica e
    residenziale, sempre più votata all’utilizzo
    dell’infrastruttura della rete LAN piuttosto che
    alla connessione internet questo argomento
    è quanto mai fondamentale per mantenere
    credibilità, qualità del servizio e affidabilità
    dell’intero sistema....


    BENESSERE & SALUTE