BENESSERE & SALUTE

    Naturopatia, come migliorare le relazioni umane

    La definizione di Naturopatia si fonda su tre elementi riferiti all’espressione della vitalità, all’approccio globale alla persona e all’utilizzo di elementi propri delle culture occidentale e orientale. Vediamoli nei dettagli.


    Volume: SIAV_03_17 - Pagine: da 144 a 145

    La Naturopatia è una Disciplina Bio Naturale (D.B.N.). La sua definizione si fonda su tre elementi:
    – finalizzazione alla piena espressione della vitalità, patrimonio unico e irripetibile di ogni persona in qualsiasi età, condizione sociale, stato di benessere;
    – l’approccio globale alla persona, considerata come entità vitale indivisibile;
    – l’utilizzo esclusivo di conoscenze, tecniche, strumenti e prodotti naturali, integrando elementi originali sia della cultura occidentale che di quella orientale.



    Miglior benessere

    Il Naturopata svolge, con autonomia professionale, attività dirette alla salvaguardia e al miglioramento del benessere dell’individuo. Non effettua diagnosi né attività di competenza delle figure professionali di tipo sanitario. Non prescrive farmaci e la sua attività si esplica nella promozione del benessere, educando ad una maggior consapevolezza nei propri comportamenti, al rispetto del proprio corpo (e di quello altrui) e all’armonica integrazione con l’ambiente e la Natura. Del resto, lo stesso Ippocrate nel trattato ‘delle epidemie’ affermava che il terapeuta (nel nostro caso, il Naturopata) deve studiare:
    “... I costumi, il regime, il modo di vita, l’età di ognuno, i discorsi, i silenzi, i pensieri, il sonno, l’insonnia, i sogni come e quando, i gesti involontari: grattarsi, piangere, strapparsi i capelli…”
    In Natura non esistono, clonazione permettendo, individui identici per dimensione, strutture organiche, iride, impronte digitali, parole, sentimenti o azioni.
    Esistono individui simili, a volte esempi di splendide complementarietà. Ma, nella biodiversità, l’uomo è un solitario, irripetibile essere che condivide con altri individui questa esperienza di vita terrena.



    Relazione uomo-ambiente

    La ricerca della salute è la ricerca di un equilibrio individuale all’interno del sistema uomo e nella relazione tra uomo e ambiente. Per questo, ogni volta che una persona entra nello studio di un Naturopata, non c’è il ripetersi monotono di un cerimoniale professionale standard. Piuttosto, si verifica l’incontro tra due persone: una con la necessità di essere aiutata a ritrovare il suo equilibrio vitale e l’altra, che possiede tecniche di discipline Bio Naturali disponibile a fare da personal-trainer a questa attività. Nella certezza che il corpo ha in sè la capacità di rimettere in salute tessuti, organi e sistemi ammalati, se ne ha la possibilità.
    Questa possibilità gli viene dall’aver disponibilità di una certa energia vitale; di avere a disposizione elementi fitonutrizionali, minerali e oligoelementi necessari.



    Tecniche olistiche

    Le discipline Bio-Naturali in generale e la Naturopatia in particolare traggono le loro origini dalle leggi della natura e si basano sulle tecniche olistiche sviluppate dall’uomo nel corso di tutta la sua esistenza.
    Questo tipo di approccio consente la diffusione di valori culturali improntati al rispetto alla collaborazione/integrazione tra persone e tra persone e ambiente. Hanno la disponibilità di tecniche non invasive derivate sia dalle culture orientali che da quelle occidentali, sperimentate in anni di pratica, che consentono di avviare interventi efficaci di sostegno e recupero della vitalità in tutte le fasi della Vita.



    Professione Naturopata

    L’attività professionale è regolata dalla Costituzione, dalla Legge 4/2013 e dalla Legge Regionale 2/2005 di Regione Lombardia che ha istituito:
    1. Il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali di Regione Lombardia;
    2. Il Registro Regionale degli Operatori in Discipline Bio Naturali;
    3. Il Registro Regionale degli Enti di Formazione in D.B.N.
    Si tratta di una Best Practice a livello nazionale.
    Al Registro possono iscriversi gli Operatori in D.B.N. che abbiano seguito percorsi formativi riconosciuti dalla Regione in base a criteri definiti dal Comitato Tecnico Scientifico.
    I Registri sono pubblicati sul sito ufficiale della Regione Lombardia, Assessorato alla Formazione e Lavoro e aggiornati periodicamente dal Comitato Tecnico Scientifico.
    Questa Legge Regionale comprende numerosi aspetti positivi:
    – conferisce dignità e sicurezza agli operatori, tutelandone la professionalità e la qualità della formazione;
    – tutela i cittadini formalizzando i requisiti di qualità degli enti di formazione e degli operatori, rendendo riconoscibili quelli degni di tutela;
    – rispetta le competenze dello Stato evitando di interferire con le attribuzioni costituzionali in materia di nuove professioni.


    Si ringrazia per il contributo il Dott. Franco Sammaciccia, Naturopata, Iridologo e Naturoigienista. Ha presieduto il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali di regione Lombardia (Legge 2/2005) sino a 2017. Autore di diverse pubblicazioni, si occupa di volontariati con la ONG Nuovi Spazi al Servire.
    Rubrica a cura di Douglas Gattini, istruttore e Direttore Didattico della scuola professionale Shambàla Shiatsu
    www.shambalashiatsu.com


    Correlati


    Prodotti

    TK-180M: giuntatrice a fusione allineamento sul core

    TCK-LAN

    TK-180M: giuntatrice a fusione allineamento sul core

    La giuntatrice a fusione sta diventando uno strumento sempre più necessario per la professione dell’installatore, sia per...


    Dal Cat.5e al Cat.7A con diverse tipologie di guaina

    MICRO TEK

    Dal Cat.5e al Cat.7A con diverse tipologie di guaina

    La gamma dedicata al networking è composta da cavi di tutte le categorie, dotati di guaina singola o multipla in PVC, PE, LSZH, armatura...


    FXXLTE e FPSLTE: taglio ai canali 59 o 60 FNCCLTE: a norma CEI 100-7

    LAEM Elettronica

    FXXLTE e FPSLTE: taglio ai canali 59 o 60 FNCCLTE: a norma CEI 100-7

    I nuovi filtri LTE da palo e da innesto di Laem Elettronica sono disponibili con taglio a 790 MHz...


    MKB5/4: Miscelatore-Combinatore per LA7

    LAEM Elettronica

    MKB5/4: Miscelatore-Combinatore per LA7

    Lo spostamento sul canale 25 UHF (in alcune zone) dell’emittente La7 comporta la necessità di traslare in banda IV...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE