PRODOTTI

    Maevex 6100: AV over IP quad encoder 4K, streaming e recording

    È la prima scheda PCIe al mondo a offrire quattro ingressi con risoluzione fino a 4K@30 Hz, codifica IP simultanea di più contenuti 4K/Full HD, streaming in rete e registrazione su NAS o unità di rete condivise.


    Volume: SIAV_01_17 - Pagine: da 76 a 79

    La distribuzione dei contenuti AV over IP attraverso una rete Lan offre flessibilità uniche, mai viste prima, impossibili da garantire con le soluzioni tradizionali basate su matrici hardware.
    Il mercato ha accolto subito, con particolare favore, questa nuova configurazione di sistema, proponendo all’utente finale nuove possibilità, per supportare modalità di comunicazione ancora più performanti, basate sul concetto di scalabilità e future proof.


    Matrox, leader di mercato in questo segmento, presenta la nuova scheda Maevex 6100, la prima al mondo che integra quattro ingressi per effettuare il ‘capture’, la codifica e lo streaming AV over IP multicanale di segnali 4K/UHD, Full HD e SD. Basata sull’H-264, il codec più diffuso, questa scheda è capace di gestire, contemporaneamente, fino a quattro segnali 4K a 30 Hz oppure due segnali 4K a 60 Hz. Una soluzione plug & play adatta ad essere implementata in strutture esistenti, interoperabile con qualunque device presente in rete, capace di garantire una distribuzione ad alta densità di dati in un sistema scalabile.
    I numerosi vantaggi della prima serie Maevex 5100 ne hanno determinato il successo: dalla qualità eccellente alla possibilità di modificare il bitrate così da ridurre al minimo la banda occupata in rete; dall’utilizzo dello standard di compressione video H.264 alla registrazione su NAS o altre unità di rete condivise; dal supporto a formati standard, wide-screen e diverse risoluzioni alla codifica aperta per la decodifica di software di terze parti (VLC).
    Matrox con Maevex 6100 alza l’asticella delle prestazioni già presenti nella serie 5100. Nello specifico, oltre alla risoluzione 4K già citata, evidenziamo le seguenti:
    – non richiede l’installazione di driver sul sistema host, quindi è compatibile con qualsiasi sistema operativo;
    – maggiore qualità video, fino a YUV 4:4:4 e RGB 8:8:8;
    – codifica di multipli flussi contemporaneamente (ad esempio, per diverse risoluzioni/livelli di qualità o per nuove funzionalità come PIP o PBP);
    – maggiore flessibilità con diverse possibilità di rate control (CBR e VBR) e più protocolli supportati per compatibilità con HW di terze parti (oltre all’RTSP è stato aggiunto anche RTP e MPEG2.TS).
    Comprende il software Matrox PowerStream Plus per garantire l’accesso remoto e il controllo totale di tutti i flussi e il consumo della larghezza di banda, grazie ad un’interfaccia davvero semplice da usare.
    Inoltre, il PowerStream Plus API, disponibile su richiesta, consente agli integratori e agli sviluppatori l’accesso ad un livello di comandi necessario per integrare le funzionalità di Maevex in applicazioni esistenti o nuove. La gamma completa degli strumenti di sviluppo software e delle librerie associate a Maevex danno la possibilità a OEM, integratori e sviluppatori di realizzare software intuitivi, pronti all’uso o interfacce e applicazioni personalizzate in base alle esigenze del progetto.


    Tecnologia leader del settore

    La scheda Maevex 6100, come abbiamo già accennato, offre quattro ingressi mini HDMI per collegare altrettante sorgenti video di risoluzione fino a 4K/UHD; inoltre, gestisce quattro o più stream simultanei, il capture 4K e Full HD, l’encoding in tempo reale, lo streaming e la registrazione. Integrando multiple schede 6100 è possibile supportare da un singolo sistema fino a 68 canali 4K di codifica/stream in tempo reale.
    Con il software PowerStream Plus è possibile ottenere prestazioni avanzate di streaming ibridi (AHS) compresi, ad esempio: il ‘capture’ multi-sorgente, le opzioni composite picture in picture (PIP) e picture by picture, lo streaming a differenti bitrate.



    Matrox, i vantaggi

    Matrox si è conquistata la reputazione di leader di mercato attraverso 40 anni di continue innovazioni. Il reparto di ricerca & sviluppo e progettazione è interno all’azienda. Il supporto dedicato ai clienti è un altro fiore all’occhiello, elemento che fa la differenza e decreta le soluzioni basate sui prodotti Matrox come la prima scelta in fatto di affidabilità.



    L’Encoding

    La scheda Maevex 6100 ha un bus PCIe x8, fattore di forma a tutta altezza, raffreddata con ventola. È basata sul codec video H-264/MPEG-4 Part 10 (AVC), con un campionamento colore 4:2:2 e 4:4:4 a 8 bit (4:0:0 e 4:2:0 a 8 e 10 bit).
    I profili supportati, livello fino a 5.2, sono: Baseline (BP), main (MP), high (HiP), high 10 (Hi10P), high 4:2:2 (Hi422P), high 4:4:4 profilo predittivo (Hi444PP), CAVLC 4:4:4 intra (44).
    Ampia la regolazione del bitrate, da 50 kbps a 120 Mbps, con la possibilità di gestire CBR, VBR, precedenza alla qualità (ottimizzato per desktop o latenza), regolazione GOP (gruppi di immagini).
    La registrazione delle immagini, viene supportata qualsiasi risoluzione, avviene in MP4 su NAS o altre unità condivise in rete.
    È possibile definire la data/ora di inizio e la durata di registrazione, la lunghezza massima del file, il bitrate e il frame rate, oltre a nominare a piacere il file stesso. L’interfaccia di rete supporta l’ethernet 100/1000 base-T, i protocolli di streaming RTSP/RTCP/RTP (tutti necessari), RTP, MPEG2. TS su UDP, i protocolli di comando e controllo HTTP/HTTPS, IPV4, DHCP e IP statico. Lo stream IP è compatibile con le modalità Unicast, Multicast e Multi-Unicast.



    Maevex 6150: Quad Encoder, stand alone

    Matrox presenta un nuovo prodotto della serie Maevex 6100, AV-over-IP. Ripropone in versione stand-alone le stesse funzionalità della scheda Maevex 6100 e sarà disponibile verso la metà dell’anno. I punti di forza sono importanti.
    Come prodotto stand-alone, non richiede un sistema dedicato; questo device è plug & play, pronto all’uso.
    Oltre ai 4 ingressi sono presenti 4 uscite AV in real-time, fino a 4 display 4K, per il pass-throught a latenza zero delle sorgenti. È disponibile la Preview del contenuti attraverso un’uscita monitor, per una verifica prima della trasmissione.
    Il display visualizza le informazioni relative ai device IP, gli indirizzi multi-stream, le informazioni di sistema, ecc. evitando di dover collegare un monitor di servizio.
    Ancora: tre porte USB per collegare memorie di massa addizionali, due sul frontale e una sul retro; sei tasti frontali dedicati all’esecuzione dei comandi, lettura/controllo del display, funzioni start/stop per streaming e recording, qualora il software di accesso fosse limitato. Infine, codifica e autosync dell’audio analogico o HDMI, con il supporto di qualsiasi contenuto AV.



    Correlati


    Prodotti

    Serie DXN e DIMAX: videowall controller e matrici modulari 4K

    COMM-TEC

    Serie DXN e DIMAX: videowall controller e matrici modulari 4K

    Dexon Systems presente a ISE 2017 con due linee di prodotto: i videowall controller DXN, con PC...


    ClickShare CSE-800: fino a 64 utenti collegati

    COMM-TEC

    ClickShare CSE-800: fino a 64 utenti collegati

    Progettato per sale meeting e conferenze di alta fascia, con livello di sicurezza avanzato. Presenta due...


    Cue TouchONE: organizzarsi è metà dell’opera

    COMM-TEC

    Cue TouchONE: organizzarsi è metà dell’opera

    Sistema di prenotazione e gestione di sale riunioni completo e facilmente integrabile in qualsiasi...


    PT-RZ21K: 20mila lumen, laser, senza filtro, 3-chip DLP

    PANASONIC

    PT-RZ21K: 20mila lumen, laser, senza filtro, 3-chip DLP

    Questa nuova serie, composta da due modelli con risoluzioni WUXGA e SXGA+, utilizza la...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE