PRODOTTI

    Loki: DLP, UltraHD-4K, laser 8.500 e 12.000 lumen

    Il videoproiettore Loki è disponibile in due modelli, per applicazioni Home Cinema (8.500 lumen) e Home Multimedia (12mila lumen). È disponibile anche la versione Loki Cinemascope che differisce soltanto per l’engine DLP formato 2.35:1.


    Volume: SIAV_01_18 - Pagine: da 148 a 149

    La gamma dei videoproiettori Barco Residential per Home Cinema e Home Multimedia con risoluzione UltraHD-4K e tecnologia DLP 1-chip è composta attualmente dai seguenti modelli:
    – Loki;
    – Loki cinemascope;
    – Balder;
    – Balder cinemascope;
    – Medea.
    Loki/Loki cinemascope sono i modelli di punta a tecnologia DLP 1-chip, disponibili in due modelli che differiscono per la luminosità: T-version fino a 8.500/6500 lumen (versioni per Sale Home Cinema) e M-version fino a 12.500/7800 lumen (versioni per sale Multimedia).
    Sono stati sviluppati sulla piattaforma del Barco F90, dedicato ad applicazioni mission critical, dal quale ereditano anche l’operatività 24/7.



    Engine ottico a tecnologia DMD XPR, risoluzione UltraHD-4K

    Il Barco Loki integra la tecnologia 4K UHD, sviluppata da Texas Instruments. Una tecnologia che combina un DMD da 0,66” di risoluzione 2560x1600 pixel con un attuatore ottico per generare una griglia intermedia di 16 milioni di pixel indirizzabili. In questo modo, i contenuti con risoluzione nativa UltraHD-4K possono essere visualizzati nei dettagli e senza perdita di qualità avvertita dall’occhio umano grazie ad un sofisticato processing interno.
    Una soluzione che presenta due importanti vantaggi:
    – contenere la dimensione e il peso del videoproiettore;
    – contenere il costo del videoproiettore.
    Nello specifico i segnali video all’ingresso possono avere le seguenti risoluzioni 4K: 3840x2400 (16:10), 3840x2160 (16:9) e 4096x2160 (DCI), con frame rate di 60 Hz (1-chip DLP) e 120 Hz (3-chip DLP).



    Operatività 24/7, supporto a configurazioni warp, edge blending

    Il proiettore Loki garantisce una prestazione che lo posiziona ai vertici della categoria: l’operatività 24/7, quindi la possibilità di funzionare ininterrottamente senza mai richiedere una pausa, grazie ad una meccanica e un’elettronica progettata per lavorare sempre.
    Tutto ciò grazie anche al raffreddamento a liquido di cui è dotato, che lo rende particolarmente silenzioso.
    Le funzioni integrate di warping ed edge blending consentono all’integratore di realizzare configurazioni su schermi curvilinei, con più proiettori affiancati (blending) e sovrapposti (stacking).



    Interfacce AV, controllo per la gestione remota, web server integrato

    La dotazione degli ingressi AV comprende le interfacce HD-SDI, Display Port, DVI-D dual link, HDBaseT e HDMI 2.0. Inoltre: presa LAN (RJ45) e seriale RS-232 IN per la gestione da remoto e nei sistemi integrati, DMX IN/OUT per comunicare con elementi di illuminotecnica, due prese USB e il trigger 12V. Da evidenziare il web server integrato, che accedere alla rete senza la necessità di aggiungere altro hardware.



    Disponibili due versioni di spazio colore: REC 709 e DCI, specifica per il cinema digitale

    Il proiettore Loki è disponibile in due differenti luminosità e due diversi rapporti di schermo, 16:9 e cinemascope (2.37:1, risoluzione 5120x2160 pixel).
    La gamma comprende anche la versione DCI contraddistinta da una ruota colore dedicata e una risoluzione da 4096x2160 pixel, adeguata per riprodurre contenuti cinematografici.



    Gamma ottiche: sette modelli con rapporto di tiro a partire da 0,30:1

    L’ottica del proiettore Loki è intercambiabile. La gamma di ottiche compatibili è composta dai seguenti modelli:
    EN41 Standard zoom, rapporto di tiro 1.7÷2.5 : 1, lens shift V(±72%, ±122% versione cinemascope), H (36%), distanza di proiezione 1,5÷15 m;
    EN43 Wide Angle zoom, rapporto di tiro 1.2÷1.7 : 1, lens shift V (±58,50%, ±106,50% versione cinemascope), H (28%), distanza di proiezione 1,5÷15 m;
    EN44 Long Throw, rapporto di tiro 2.5÷4.6 : 1,
    lens shift V (±72, ±106,50% versione cinemascope), H (36%), distanza di proiezione 2,5÷25 m;
    EN46 Long Throw, rapporto di tiro 0.8÷1.21 : 1,
    lens shift V (±55%, ±65,5% versione cinemascope), H (12,50%), distanza di proiezione 0,7÷7 m;
    EN47 Super Wide fixed, rapporto di tiro 0.65 : 1, lens shift V (da definire ±37%, da definire versione cinemascope), H (14%), distanza di proiezione 0,5÷4 m;
    EN69 Ultra Long Throw, rapporto di tiro, lens shift V e H e distanza di proiezione ancora da definire;
    EN58 Ultra Short Throw, rapporto di tiro 0.30 : 1, lens shift V (da definire), H (da definire), distanza di proiezione da definire.
    Una gamma che consente all’integratore di risolvere ogni problematica di posizionamento, in qualsiasi contesto, tenendo conto anche del fatto che l’illuminazione laser consente di ruotare il proiettore di un qualsiasi angolo nell’arco dei 360°.



    Correlati


    Prodotti

    Terminale di Testa: per 8 e 16 fibre con bussole SC/SX

    TCK-LAN

    Terminale di Testa: per 8 e 16 fibre con bussole SC/SX

    Il nuovo catalogo di TCK-LAN propone una linea completa di prodotti dedicati all’Infrastruttura fisica Multiservizio...


    7470 e 7470/2: prestazioni e design

    ELINT IARE

    7470 e 7470/2: prestazioni e design

    L’amplificatore di linea autoalimentato è un prodotto da installare all’interno di un appartamento, pensato...


    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    MICRO TEK

    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    L’utilizzo di connettori specifici per lo standard HD-SDI è alla base per la realizzazione di un impianto capace di...


    Zamel exta free: domotica semplificata

    ELCART

    Zamel exta free: domotica semplificata

    Una gamma di prodotti pensati per aggiungere all’impianto elettrico esistente il comando wireless di punti luce...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE