ET-DLE030: Soluzioni Retail, Rear Projection e Staging

Questo obiettivo, per proiettori Panasonic DLP single-chip, offre lo spunto per considerare soluzioni inedite, grazie alla possibilità di avvicinare enormemente il proiettore alla parete di proiezione.




L’obiettivo Ultra Short Throw libera l’immaginazione e la creatività. Vi presentiamo alcune delle molte soluzioni che possono essere progettate, negli ambienti più diversi.
Le immagini visualizzate riportate qui sopra suggeriscono alcuni ambienti particolarmente sensibili a soluzioni scenografiche di grande impatto.



Musei e Parchi Divertimento

Ricostruire contesti di grande impatto scenografico è un obiettivo primario per musei e parchi a tema.
Nell'esempio riportato sopra, il soffitto, le due pareti laterali e il pavimento sono stati 'rivestiti' da immagini generate da un array di proiettori posizionati come viene descritto nel disegno a fianco dell’immagine.



Metro e Stazioni Ferroviarie

Le applicazioni di Digital Signage sono sempre più praticate anche in ambienti come le stazioni ferroviarie o metropolitane. L'elevata pedonabilità è un parametro particolarmente gratificante per le aziende che investono in pubblicità sulle superfici dedicate.
Nell'esempio mostrato nella foto l’ottica ultra corta consente di posizionare il proiettore sotto il controsoffitto, a ridosso della parete stessa, per generare messaggi pubblicitari e di servizio.



Retail

I negozi di alto profilo, come le show room e i flagship store, per promuovere le loro collezioni stanno progressivamente sostituendo i poster cartacei con sistemi di digital signage. La disponibilità di un obiettivo Ultra Short Throw gratifica architetti e arredatori perché rende la presenza dei proiettore per nulla invasiva. Un valore aggiunto da sfruttare sia all'interno del punto vendita che in vetrina.
Gli esempi raffigurati nelle due foto presenti qui sopra nello slide show riferiscono proprio a questi due ambienti: tutto è stato nascosto e reso invisibile grazie proprio all'adozione dell'obiettivo a ottica ultra corta.



Teatri

La proiezione di immagini sul fondo di un palcoscenico ora non rappresenta più un problema. L’esempio rappresentato in figura è il risultato di un'installazione di due videoproiettori a ottica ultra corta, posti opportunamente a soffitto e a pavimento sul palcoscenico, adiacenti la parete di fondo.
Con i proiettori posizionati in questo modo, quindi alle spalle di attori e ballerini, si realizza un ambiente ideale sia per gli artisti che non vengono disturbati da proiezioni frontali, sia per il pubblico che assiste ad una rappresentazione di alto valore scenografico.



Correlati


Prodotti

Stoa: per cavo a 4 fibre, con bussole dotate di shutter

TCK-LAN

Stoa: per cavo a 4 fibre, con bussole dotate di shutter

La STOA di TCK-LAN è predisposta per il montaggio di 4 bussole SC/APC Simplex...


Selfsat Snipe: piatta e motorizzata

AURIGA

Selfsat Snipe: piatta e motorizzata

Con il supporto del GPS si orienta automaticamente sul satellite selezionato. Adeguata a mezzi mobili come camper, barche...


Singolo, doppio e quadruplo pannello con filtro LTE integrato

ELINT IARE

Singolo, doppio e quadruplo pannello con filtro LTE integrato

Una gamma di 5 modelli da installare quando è necessaria maggior...


Regolamento CPR UE 305/11  introduzione e gestione

CAVEL

Regolamento CPR UE 305/11 introduzione e gestione

Questo documento descrive e spiega come Italiana Conduttori si fa garante della Certificazione dei propri cavi, in base...



APPROFONDIRE

Valore degli edifici e Dotazione tecnologica

Valore degli edifici e Dotazione tecnologica

Stiamo per entrare in una nuova èra, nella quale potrà sembrare insensato attribuire una qualità umana ad oggetti inanimati, eppure bisognerà farci l’abitudine. Dalle automobili (infomobility) ai pacchi postali (parcel tracking), dai documenti (document management) agli elettrodomestici (domotica), passando dai telefonini (smartphone), ai sistemi di sicurezza e ai nostri stili di vita, pochi microscopici accessori informatici installati su qualunque oggetto lo renderanno ‘intelligente’, in dialogo permanente con le nostre volontà. Anche gli edifici stanno per entrare in questa rivoluzione intelligente, paradossalmente grazie ad una colpa insita nella loro natura, che oggi la società non può più sopportare: l’inefficienza energetica....


Il giusto posizionamento: a metà tra fisica e design

Il giusto posizionamento: a metà tra fisica e design

Il posizionamento corretto dei diffusori in un ambiente è uno tra gli aspetti principali di un sistema audio per ottenere una buona resa acustica. Oggigiorno, chi progetta un impianto Home Cinema deve lavorare in simbiosi con due differenti culture, quella creativa tipica dell’artista come lo sono gli architetti d’interni e la seconda propria
di una mentalità che caratterizza gli ingegneri. Per posizionare i diffusori che compongono un sistema audio home cinema oltre a soddisfare il gusto estetico, bisogna anche prestare attenzione semplici regole per far sì che il funzionamento dell’impianto dia il risultato sperato. Pertanto, per una buona resa è necessario trovare
un equilibrio tra design e miglior posizionamento. Per ricreare una
qualità sonora tipica delle sale cinema, che a loro devono riprodurre
i suoni dell’ambiente nel quale è stato girato il film o eseguito un
concerto, si fa riferimento alla norma ITU-R BS-775-2 (Multichannel
stereophonic sound system with and without accompanying picture)
che descrive come riprodurre i suoni all’interno di un teatro o una
sala cinema domestica contenuti in una colonna sonora ottenuta
mixando le tracce registrate durante la produzione....


BENESSERE & SALUTE