PRODOTTI

    Coassiali per segnali HD-SDI

    Sei modelli, dal microcoax H290A (ø 2,9 mm) al COAX 11A (ø 9,8 mm), tutti conformi alle specifiche HD-SDI. Disponibili anche i modelli compositi: coax+conduttori elettrici+U/UTP.


    Volume: SITV_03_16 - Pagine: da 111 a 111

    I cavi coassiali, a marchio F.M.C., sono stati testati da un laboratorio indipendente per verificarne l’affidabilità in presenza di segnali digitali quali: A-HD, HD-SDI, AHD, HD-CVI-FULL HD, ecc. Sono disponibili 6 modelli base per un totale di 11 varianti. La gamma, tutta in Classe A, è composta da un micro coassiale (H290A ZH) e da un mini coassiale (H322A ZH), disponibili con guaina PVC o LSZH e prosegue con H355A, H399A e H400A, diametri esterni da 5,00 a 6,60 mm, nelle varianti con guaina PVC, PE e LSZH, adeguati a installazioni interne, esterne/interrate e in luoghi a rischio rilevante in caso d’incendio. Infine, il modello COAX 11A, coassiale da 9,80 mm di diametro, con guaina PE (per esterno/interrata) e LSZH, adatto per tratte elevate, superiori ai 200 metri, in tecnologia HD-SDI.



    Cavi compositi e a coppie simmetriche

    Il catalogo Micro Tek per la TVCC propone anche cavi F.M.C. compositi, formati da quattro coppie simmetriche con due conduttori elettrici oppure due coppie simmetriche + coassiale + due conduttori elettrici. Inoltre, sono disponibili cavi a coppie simmetriche (Cat.5e, Cat.6 e Cat.6A anche con conduttori elettrici per alimentare la telecamera) per applicazioni TVCC. Avendo un’impedenza caratteristica di 100 Ohm possono essere interfacciati con le apparecchiature (tipicamente a 75 Ohm) per mezzo di appositi trasformatori di impedenza.



    Rilevazione Incendio, evacuazione di Emergenza

    Con la pubblicazione della norma UNI 9795:2010 si è stabilito che per gli apparati dell’impianto anti-incendio si deve usare un unico cavo di segnale (norma CEI 20/105 V1) resistente al fuoco per almeno 30 minuti (EN 50200-PH30), non propagante l’incendio, senza alogeni, con tensione nominale (Uo/U) 100/100V, idoneo per applicazioni in sistemi fissi di rilevazione e segnalamento dell’allarme in caso di incendio o evacuazione di emergenza (audio).
    Il cavo, schermato o non schermato, deve essere utilizzato per i seguenti dispositivi: rivelatori ed evacuatori naturali di fumo e calore, elettromagneti per lo sgancio delle porte tagliafuoco, elettro-serrature, diffusori sonori, ecc.
    Per questi cavi non è richiesta una resistenza al fuoco particolarmente prolungata: al contrario dei cavi realizzati secondo la norma CEI 20/45, non sono pensati per gestire l’emergenza ma per allertare il sistema.
    I cavi tipo FTE4OHM1, FG4OHM1 e FG4OM1 a marchio F.M.C., testati IMQ, sono conformi alla norma tecnica di prodotto CEI 20/105 V1 e soddisfano ampiamente i requisiti richiesti dalla EN 50200 (PH-30).



    Correlati


    Prodotti

    Attivi e passivi, serie 6000

    ELINT IARE

    Attivi e passivi, serie 6000

    Consentono di miscelare i segnali provenienti da due antenne UHF evitando interferenze su alcune frequenze. ...


    Quad 3DGFLEX EVO: da QPSK a COFDM, slot CI flex

    FRACARRO RADIOINDUSTRIE

    Quad 3DGFLEX EVO: da QPSK a COFDM, slot CI flex

    La famiglia 3DGFLEX Fracarro si arricchisce con una nuova generazione di moduli, capaci di...


    3DG-BP-IPOUT: modulo incapsulatore per gestire i segnali TV-SAT su reti IP

    FRACARRO RADIOINDUSTRIE

    3DG-BP-IPOUT: modulo incapsulatore per gestire i segnali TV-SAT su reti IP

    La distribuzione dei contenuti in contesti di hospitality di medie e grandi dimensione...


    Kit per misurare l’attenuazione ottica

    TCK-LAN

    Kit per misurare l’attenuazione ottica

    Una coppia di strumenti, Power meter + Sorgente ottica, per misurare l’attenuazione del segnale nelle tratte di fibra ottica...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE