FORMAZIONE & MANIFESTAZIONI

    CEDIA Expo 2018: San Diego dal 4 all’8 settembre

    Partendo dal successo riscontrato nell’edizione 2017, CEDIA Expo organizzata da Emerald Exposition presenta le novità che prenderanno vita con la prossima edizione. Confermata la location californiana.


    Volume: SIAV_03_17 - Pagine: da 14 a 15

    CEDIA Expo, la manifestazione mondiale dedicata interamente all’Home Theater e all’Automazione domestica riparte dall’edizione 2017, che ha generato un incremento di visitatori superando la soglia dei 20mila con oltre 500 espositori, per anticipare alcune novità che caratterizzeranno l’edizione del prossimo anno.



    I numeri di quest’anno

    I risultati sono stati significativi, in un’edizione che segnava la transizione fra CEDIA e il nuovo organizzatore Emerald Expositions, proprietario della mostra da quest’anno.
    Ricordiamo a chi non la conosce ancora che CEDIA Expo a lato della superficie espositiva organizza anche decine di eventi dedicati alla formazione e all’aggiornamento professionale, con la possibilità di conseguire la certificazione, al termine del percorso formativo.
    Alcuni numeri per dare un esempio. Quest’anno sono state organizzate ben 153 sessioni, il numero più grande di sempre. Due Keynote, sei Open Session e 10 nuovi CEDIA Talks, sessioni da 20 minuti dedicati a realtà aumentata e realtà virtuale, controllo luci, marketing, ecc.
    Infine, i nuovi espositori che sono stati 66.



    Confermata San Diego

    Nel recente passato, CEDIA Expo cambiava location ogni due edizioni, così da essere presente un po’ ovunque negli USA. Nel recente passato l’evento è stato organizzato ad Atlanta, Indianapolis, Denver e San Diego. In teoria, nel 2018 si sarebbe dovuto cambiare ma non sarà così: per la terza volta consecutiva San Diego ospiterà CEDIA Expo.



    Le prime novità

    Durante la prossima edizione verrà allestito uno Smart stage: una sorta di area dove le aziende presenteranno a rotazione, in 5 minuti, le novità di prodotto.
    Un’iniziativa utile anche alle aziende stesse: chi espone ad una fiera specializzata ha come obiettivo principale incontrare il maggior numero di visitatori; un luogo che aggrega visitatori interessati a conoscere le novità non può che essere accolto favorevolmente. Ma non solo: i visitatori per la prima volta presenti alla fiera saranno facilitati quando assisteranno a queste presentazioni per avere un’idea delle novità esposte, mentre quelli che già conoscono bene la manifestazione potranno aggiungere elementi di interesse, altrimenti difficilmente individuabili. Non dimentichiamo che il tempo medio delle visite è di circa due giorni, manca il tempo per approfondire la conoscenza delle novità esposte in ogni stand.
    Lo Smart Stage sarà il luogo dove si terranno i CEDIA Talks, mentre gli espositori potranno organizzare anche eventi sponsorizzati, a tema.



    Porte aperte a Costruttori e Architetti

    Gli integratori, per sviluppare il loro lavoro, hanno la necessità di avviare relazioni di partnership con costruttori edili e interior designer, specializzati in ambienti residenziali e, più in generale, nell’hospitality. Emerald Expositions, forte dell’esperienza maturata negli anni nell’ambito della progettazione edile, si rivolgerà proprio a loro, affinché visitino l’edizione 2018 di CEDIA Expo alla ricerca di soluzioni per dimostrare quanto sono fruibili e alla portata di mano i benefici della tecnologia.



    Le certificazioni CEDIA

    CEDIA rilascia quattro diverse certificazioni: ESC, ESC-T, ESC-D e ESC-N, vediamo di cosa si tratta. La certificazione ESC è stata pensata per i professionisti già attivi nel mercato residenziale, che vogliono ottenere una conoscenza specifica dell’impiantistica domestica AVC. È una certificazione rivolta a studenti, a professionisti decisi a cambiare il proprio mercato di riferimento, a professionisti attratti dalle importanti credenziali che la certificazione garantisce.
    La certificazione ESC-T offre maggiori competenze tecniche, che costituiscono i fondamenti dei sistemi integrati residenziali. Si rivolge a professionisti già esperti di nuove installazioni piuttosto che ad adeguamenti tecnologici (retrofit), competenti nel problem-solving.
    La certificazione ESC-D è dedicata a professioni che hanno un rapporto diretto con il cliente finale oltre che con i progettisti e gli installatori. Garantisce una conoscenza adeguata per selezionare i prodotti e i materiali necessari alla realizzazione di sistemi integrati residenziali, dall’anti-intrusione alla rete telefonica, dalla rete dati all’AV e all’Home Theater, dal raffrescamento/riscaldamento al controllo dell’illuminazione. Infine, la certificazione ESC-N, specifica per i professionisti che hanno padronanza nella progettazione, nell’installazione e nella configurazione di una rete locale domestica.



    Correlati


    Prodotti

    Serie SCW, per LNB quattro  o wide band, fino a 8 derivate

    LEM Elettronica

    Serie SCW, per LNB quattro o wide band, fino a 8 derivate

    Una gamma di multiswitch disponibili per calate a 4 o 5 cavi, con 16 User Band per derivata e conformi...


    FXXLTE e FPSLTE: taglio ai canali 59 o 60 FNCCLTE: a norma CEI 100-7

    LAEM Elettronica

    FXXLTE e FPSLTE: taglio ai canali 59 o 60 FNCCLTE: a norma CEI 100-7

    I nuovi filtri LTE da palo e da innesto di Laem Elettronica sono disponibili con taglio a 790 MHz...


    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    MICRO TEK

    BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

    L’utilizzo di connettori specifici per lo standard HD-SDI è alla base per la realizzazione di un impianto capace di...


    IPC-9800ADHS: il tester per la videosorveglianza

    MARI srl

    IPC-9800ADHS: il tester per la videosorveglianza

    È stato pensato per la manutenzione e l’installazione di telecamere, IP...



    APPROFONDIRE

    BENESSERE & SALUTE