PRODOTTI

Bezel to Bezel da 1,8 e 3,5 mm luminosità da 450 a 700 cd/m2

La gamma Panasonic per videowall è composta da quattro modelli con formati da 55 e 49 pollici. USB media player, frame control, reverse scan e visualizzazione 4K in daisy chain. Tutti i modelli possono essere installati anche in posizione verticale.


Volume: SIAV_01_18 - Pagine: da 88 a 89

Soluzioni per digital signage, eventi live, control room: la gamma narrow bezel di Panasonic è composta da 4 modelli, tre da 55” e uno da 49”.
La gamma garantisce un’operatività 24/7, adeguata anche a sistemi ‘mission critical’ per la presenza di specifiche funzioni come Failover/Failback che commuta automaticamente l’ingresso su una sorgente secondaria quando la sorgente principale manifesta problematiche.
La luminosità varia da 700 cd/m2 (modelli TH-55VF1HW e TH-55LFV70W) da 55” alle 450 cd/m2 del TH-49LFV8W da 49”.



Qualità delle immagini: bezel to bezel fino a 1,8 mm, schermo antiriflesso e retroilluminazione local dimming.

In un videowall, soprattutto quando la visione è ravvicinata, la dimensione della cornice di ogni singolo monitor può determinare un’esperienza meno efficace. In questi monitor la distanza bezel-to-bezel è stata ridotta ai minimi termini: soprattutto nel modello VF1H da 55” dove lo spessore complessivo è pari a 1,8 mm. In tutti gli altri, invece, il valore è di 3,5 mm. Quattro i principali aspetti che determinano la qualità dell’immagine:
superficie dello schermo lucida e AG (Anti-Glare, antiriflesso) con un valore di Haze fino al 44%; la luce ambiente che incide sullo schermo viene dispersa in varie direzioni contribuendo a migliorare il dettaglio delle immagini. Una prestazione favorevole nelle control room e in strutture pubbliche; nel modello da 49” al trattamento antiriflesso è stato aggiunto uno strato a bassa riflessione (AGLR);
retroilluminazione Local Dimming; variando l’intensità dei led disposti a matrice dietro al pannello LCD si raggiunge un rapporto di contrasto dinamico pari a 500.000:1.
pannello LCD di tipo IPS (In Plane Switching), consente un angolo di visione pari a 178°: anche quando il punto di visione è molto laterale la qualità dei colori non degrada; nel modello VF1H sono state memorizzate sei diverse modalità video, compresa la simulazione Dicom.



Sorgente di back-up, Digital link, precalibrazione senza vincoli di posizione

Quattro i principali aspetti che determinano la qualità:
Failover e Failback. Quando la sorgente AV primaria smette di funzionare a causa di un problema, il sistema attiva automaticamente una sorgente di back-up; non appena il problema si risolve la sorgente primaria viene ripristinata automaticamente.
Multi-screen sincronizzati via USB. In configurazione 2x2, ogni monitor riceve il contenuto direttamente dalla propria chiavetta; per immagini 4K (4x1080p) la sincronizzazione avviene automaticamente, senza l’impiego di processori o dispositivi esterni.
Digital Link: segnali AVC su Cat5e. Lo standard Digital Link è la versione proprietaria di Panasonic dell’HDBaseT. Consente di distribuire un segnale AVC HDMI utilizzando un cavo di rete Cat5e o superiore per tratte di lunghezza fino a 150 metri.
Scansione inversa e Frame Control. Quando il videowall visualizza contenuti in rapido movimento, si possono verificare disallineamenti fra le immagini riprodotte da monitor adiacenti.
Per ovviare al problema si attiva la funzione di scansione inversa (Reverse Scan) durante la riproduzione dell’immagine.
La funzione Frame Control consente di regolare i tempi di visualizzazione di ciascun monitor per assicurare una riproduzione più naturale.



Tempi ridotti per Installazione & Manutenzione

Sono tre i principali elementi che concorrono a ridurre i tempi durante l’installazione e gli interventi di manutenzione:
– ogni monitor viene precalibrato in fabbrica per garantire un’uniformità cromatica su ogni monitor che compone il videowall;
– sono disponibili in opzione frame rigidi dedicati per velocizzare il montaggio di ogni monitor che compone il videowall ed eliminare eventuali disallineamenti che si possono generare nel tempo;
– calibrazione con software gratuito Video Wall Manager con sensore colore e gestione via PC; con l’upgrade TY-VUK10 Auto Display Adjustment Upgrade Kit la calibrazione diventa automatica con l’utilizzo di una fotocamera Nikon.



Correlati


Prodotti

MKB5/4: Miscelatore-Combinatore per LA7

LAEM Elettronica

MKB5/4: Miscelatore-Combinatore per LA7

Lo spostamento sul canale 25 UHF (in alcune zone) dell’emittente La7 comporta la necessità di traslare in banda IV...


CSOE: due configurazioni per distribuzione o servizi

TCK-LAN

CSOE: due configurazioni per distribuzione o servizi

Il Centro Stella Ottico di Edificio è stato pensato per attivare rapidamente i servizi richiesti dai...


BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

MICRO TEK

BNC-HD: per collegamenti coassiali in HD-SDI

L’utilizzo di connettori specifici per lo standard HD-SDI è alla base per la realizzazione di un impianto capace di...


Examiner: flessibile, compatto e multiuso

ROVER LABORATORIES

Examiner: flessibile, compatto e multiuso

Un analizzatore di segnali RF con interfaccia ASI, SDI e Video da impiegare in una variegata possibilità di combinazioni...



APPROFONDIRE

BENESSERE & SALUTE